Serie D, Porto d’Ascoli-Trastevere 1-1: cronaca e risultato finale

38
alessio lo porto
Alessio Lo Porto autore del gol del Trastevere – foto Ferri

Si arresta la striscia negativa del Trastevere che sotto di un gol in avvio di ripresa trova al 27′ il pareggio di Lo Porto

PORTO D’ASCOLI – Il Trastevere ferma la striscia negativa e torna a muovere la classifica dopo tre sconfitte consecutive in campionato, quattro compresa la Coppa Italia. Al Riviera delle Palme, nell’ultimo turno del girone d’andata, finisce uno a uno contro il Porto d’Ascoli.

Cioci lancia dal primo minuto Papaj a centrocampo, che dal suo arrivo aveva giocato solo in Coppa Italia a Pozzuoli. L’albanese è l’unica novità rispetto all’undici che ha perso in casa contro l’Avezzano sabato scorso. Gara bella e vivace fin dalle battute iniziali: al 5′ Rossi colpisce di testa sugli sviluppi di un corner, Semprini para sulla linea. La risposta amaranto è affidata ad Alonzi, che al 9′ ci prova in diagonale da posizione defilata e il suo tiro diventa un cross che nessun compagno raccoglie. Al 20′ grande chance per i padroni di casa con Sensi, rimasto in area dopo un corner ribattuto dalla difesa dei rionali. Il difensore, servito da Napolano all’altezza del vertice dell’area piccola, incrocia col sinistro ma trova la risposta reattiva di Semprini. Tra il 26′ ed il 31′ anche il Trastevere colleziona due palle gol nitide. Prima è Crescenzo a vedersi ribattuto da Testa il tiro nei pressi del dischetto, dopo un’azione di Tortolano sulla sinistra e un velo di Bertoldi in area, poi è Alonzi, servito da una giocata di prima di Massimo, a colpire in pieno il palo dal limite con Testa immobile in porta. Al 34′ tegola per il Trastevere, che perde per infortunio Semprini dopo un violento scontro di gioco con Spagna. Cioci è costretto a cambiare anche Tortolano con Valentini per riequilibrare la situazione under in campo. Nei minuti finali di frazione ci prova per due volte Napolano, prima con un mancino a spiovere dal limite alto e poi con una conclusione svirgolata in area di rigore sul cross dal fondo di Pasqualini.

Proprio Napolano sblocca il risultato dopo appena un minuto nella ripresa, appoggiando in rete da due passi dopo uno slalom sulla sinistra di Battista che serve il compagno quasi dalla linea di fondo con un cross da spingere in rete di testa. Sotto di una rete il Trastevere alza il baricentro ma non riesce a creare particolari pericoli alla porta di Testa, almeno fino al 72′, quando trova il pareggio tra le proteste dei marchigiani: Bertoldi batte un angolo da destra, Lo Porto svetta a centro area e trova l’angolo vincente alla destra del portiere. L’assistente inizialmente alza la bandierina per segnalare una posizione irregolare di Alonzi, appostato sul secondo palo, ma il direttore di gara convalida la rete perché il tiro di Lo Porto termina in rete senza ulteriori deviazioni. L’ultimo quarto d’ora di gara scorre via senza particolari sussulti, tra due squadre che si accontentano di un punto che permette loro di salire a braccetto a quota 28, agganciando l’Avezzano al terzo posto.

Tabellino

PORTO D’ASCOLI-TRASTEVERE 1-1

PORTO D’ASCOLI: Testa, Pasqualini, Sensi, Verdesi (35’st Petrini), Rossi (46’st Evangelisti), Napolano, Battista (41’st D’Alessandro), Zoboletti, Rovinelli, Spagna (29’st Sowe), Pietropaolo. A disp. Finori, Passalacqua, Parolisi, Buonavoglia, Clerici. All. Ciampelli

TRASTEVERE: Semprini (37’pt Alessandri), Cervoni, Lo Porto, Berardi, Massimo, Santovito, Bertoldi, Crescenzo (38’st Santarelli), Alonzi (40’st De Costanzo), Tortolano (37’pt Valentini), Papaj (1’st Briatico). A disp. Ergemlidze, Cesari, Laurenzi, Ciotoli. All. Cioci

ARBITRO: Di Renzo di Bolzano
ASSISTENTI: Ingenito di Piombino – Vagheggi di Arezzo

Reti: 1’st Napolano (P), 27’st Lo Porto (T)

NOTE – Ammoniti: Pasqualini, Spagna, Papaj, Rossi. Angoli: 5-1. Recupero: 4’pt, 4’st

Mister Cioci a fine partita

Le parole di mister Franco Cioci al termine della gara tra Porto d’Ascoli e Trastevere terminata uno a uno e valida per la diciassettesima giornata del girone F di Serie D: “Abbiamo conquistato un buon punto, al termine di un’ottima prestazione. Venivamo da tre sconfitte consecutive ma, ad eccezione del primo tempo contro il Tolentino, non ho mai avuto nulla da recriminare dal punto di vista dell’impegno che i ragazzi hanno messo in campo. Voglio fare loro i complimenti perché hanno disputato un girone d’andata strepitoso, in linea con gli obiettivi della società. Quando si perde è giusto che il sottoscritto ci metta la faccia e si prenda le responsabilità, ma è altrettanto doveroso rendere merito ai ragazzi per quanto ha fatto in questi mesi. Il nostro cammino viene troppo spesso sottovalutato e si tende a fare drammi alle prime difficoltà, eppure siamo la formazione laziale che ha fatto più punti nel girone d’andata e mi dispiace vedere che non venga dato il giusto riconoscimento a quanto fatto da questo gruppo fantastico, sia dal punto di vista umano che tecnico”.