Serie D, Sambenedettese-Trastevere 0-2: cronaca e risultato finale

48
esultanza trastevere
Esultanza Trastevere – foto Ferri

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prima vittoria nella storia del Trastevere in casa della Sambenedettese. I ragazzi di mister Cioci espugnano il Riviera delle Palme nell’ottava giornata del girone F e si portano in vetta alla classifica, approfittando di un turno caratterizzato da ben sei pareggi. Il tecnico amaranto fa debuttare dal primo minuto Calderoni in mediana, in attacco spazio al consolidato tridente composto da Alonzi, Bertoldi e Tortolano. In casa Samb, assenti gli infortunati Zaffagnini e Acunzo, in campo l’ex Proia. Padroni di casa che sembrano partire meglio e già al 3′ creano il primo pericolo a Semprini con Cardella, che in area ci prova da posizione defilata. Lo spavento scuote subito gli amaranto, che prima sfiorano per due volte il vantaggio con Alonzi (tiro respinto al 13′ e conclusione di poco alta al 19′), poi sbloccano il risultato al 28′ con Bertoldi, rapido nel ribadire in rete una corta respinta di Corci sul tiro di Tortolano. I rossoblù si riaffacciano in avanti al 37′ col solito Cardella, che in rovesciata non inquadra la porta ma rischiano di capitolare ancora al 40′, quando Alonzi, dal limite, chiama in causa Corci. Raddoppio amaranto che arriva in avvio di ripresa: Tortolano calcia un pallone tagliato dalla bandierina, Giordani, appostato sul primo palo, trova la deviazione vincente con un elevato coefficiente di difficoltà. Al 71′ la squadra di Prosperi ha l’occasione per rientrare in partita quando Massimo commette fallo in area su Vita. Dal dischetto Semprini para il suo secondo rigore della stagione, neutralizzando la conclusione di Cardella. Il duello tra i due si ripete tre minuti dopo, con l’attaccante dei marchigiani che scarica di potenza dal limite trovando la pronta risposta dell’estremo difensore rionale. Nel finale non succede più nulla, il Trastevere gestisce con ordine il doppio vantaggio e conquista il primo successo esterno del suo campionato. La Sambenedettese, invece, deve rimandare nuovamente l’appuntamento con la prima vittoria al Riviera delle Palme.

TABELLINO

SAMBENEDETTESE-TRASTEVERE 0-2

SAMBENEDETTESE: Corci, Murati, Conson, Mauthe Von Degerfe (30’st Migliorini), Lulli, Agostinone (18’st Vita), Cardella, Emili, Umile (7’st Viscardi), Proia (37’st Boti), Tassi (24’st Feliz Rabacal). A disp. Guerrieri, Bianchino, Marras, Angiulli. All. Prosperi

TRASTEVERE: Semprini, Cervoni, Lo Porto, Santovito, Massimo, Giordani, Bertoldi (34’st De Costanzo), Briatico (40’st Berardi), Alonzi, Tortolano (29’st Santarelli), Calderoni (29’st Santilli). A disp. Mastrolorenzi, Laurenzi, Cesari, Lo Duca, Bay. All. Cioci

ARBITRO: Tomasi di Lecce
ASSISTENTI: Spagnolo di Lecce – Desiderato di Barletta

Reti: 28’pt Bertoldi, 9’st Giordani

NOTE – Cardella sbaglia un rigore al 27’st (parato). Ammoniti: Tortolano, Emili, Migliorini, Giordani, Calderoni, Alonzi, Cardella. Angoli: 2-6. Recupero: 5’st

FRANCO CIOCI

Il Trastevere si sblocca fuori casa ed espugna il Riviera delle Palme. Mister Franco Cioci ha una dedica per la prima vittoria esterna degli amaranto in questo campionato: “Prima di tutto ci tengo a dedicare questa vittoria a Francesco Colantoni, allenatore della Tivoli, perché la moglie è stata poco bene da questa estate e finalmente ha ricevuto la notizia che il prossimo 8 novembre tornerà a casa. Sono felice per lui perché è un amico, oltre che un collega e voglio dedicargli questo successo. Per quanto riguarda la partita, devo fare i complimenti ai ragazzi perché sono stati ancora una volta eccezionali. Non era facile venire qui a San Benedetto del Tronto e vincere con autorevolezza come abbiamo fatto oggi. Finalmente ci siamo sbloccati in trasferta, anche se, in alcune delle partite giocate fuori casa, avevamo raccolto molto meno rispetto a quanto meritassimo. La soddisfazione è doppia perché, oltre ad aver vinto, chiudiamo anche una gara di campionato con la porta inviolata e questo significa che siamo sulla strada giusta. Ora iniziamo a lavorare in vista della gara di Montegiorgio, un impegno da non sottovalutare assolutamente”.

EMANUELE SEMPRINI

C’è anche il marchio di Emanuele Semprini sulla vittoria del Trastevere al Riviera delle Palme, contro la Sambenedettese. L’estremo difensore amaranto ha blindato i tre punti parando un rigore a Cardella nella ripresa: “Quest’anno ho iniziato a studiare ancora di più i rigoristi, avevo visto come Cardella aveva calciato gli ultimi e fortunatamente mi è andata bene. Il ruolo del portiere è sempre delicato e difficile, io cerco sempre di fare il massimo per aiutare la squadra a vincere le partite, a volte mi riesce meglio, altre volte meno, ma posso assicurare che l’impegno non manca mai”. Per il Trastevere è arrivato il primo trionfo lontano da casa in questo campionato: “È bello che sia arrivato proprio in questo stadio, perché ti dà delle motivazioni in più per fare ancora meglio. Siamo stati bravi a rimanere sempre compatti e con la giusta testa dall’inizio alla fine, finalmente abbiamo sfatato questo piccolo tabù”. Gli amaranto volano in vetta in un girone equilibratissimo: “Quest’anno il girone F si sta dimostrando ancora più incerto dello scorso anno. Le squadre si sono rinforzate e anche le neopromosse sono davvero insidiose da affrontare. Ci vorrà grande attenzione ogni settimana, noi ci faremo trovare pronti”.