Serie A : Mani sullo Scudetto per la Juve, ok la Fiorentina

318

logo serie a verde

Nelle zone basse spicca la vittoria del Frosinone a Verona all’ultimo respiro (1-2) mentre Udinese e Chievo non si fanno male (0-0)

La Juventus ipoteca (se mai ce ne fosse ancora bisogno) lo scudetto. Gli uomini di Allegri demoliscono il Palermo per 4-0 grazie alle reti di Khedira, Pogba, Cuadrado e Padoin e adesso possono festeggiare già domenica prossima a Firenze. Proprio la Fiorentina torna alla vittoria battendo il Sassuolo al “Franchi” per 3-1 mentre per quanto riguarda la lotta salvezza importante vittoria del Frosinone a Verona per 2-1. Udinese e Chievo si spartiscono la posta in palio (0-0).

JUVENTUS-PALERMO 4-0

TORINO – Altra partita e altra festa in attesa di quella più importante. La Juventus demolisce il Palermo 4-0 e inizia a fare le prove per i festeggiamenti del quinto scudetto consecutivo. Ad aprire le marcature ci pensa al 10′ Khedira che, servito alla perfezione da Pogba, batte Sorrentino con in bel pallonetto al volo. La Juve rischia però con Barzagli che salva su Trokovski ma poi al secondo tempo ci pensa  Pogba con un tocco sottomisura da calcio d’angolo a chiudere il match. Match che poi la Juve legittima con il 3-0 di Cuadrado e il poker finale del mai banale Padoin. L’unica nota stonata,anzi stonatissima del match, è il grave infortunio occorso e Marchisio nel primo tempo. Si teme la rottura del ginocchio e il conseguente forfait per gli Europei.

FIORENTINA-SASSUOLO 3-1

FIRENZE – La Fiorentina torna a vincere. Contro il Sassuolo, al “Franchi”, gli uomini di Sousa vincono per 3-1 e si rilanciano per la corsa al quarto posto mentre il terzo sembra ancora lontano. Per quanto riguarda il match la sblocca dopo dieci minuti la Fiorentina con una zuccata di Gonzalo Rodriguez dopo un’uscita scriteriata di Consigli. Nella ripresa il Sassuolo perviene al pareggio con Berardi al 55′ ma dopo due minuti la Fiorentina si riporta avanti con il solito Ilicic che con un gran gol al volo batte Consigli. L’ex portiere dell’Atalanta completa la sua giornata “no” con l’autogol che permette alla “viola” di fissare il punteggio sil 3-1 finale.

VERONA-FROSINONE 1-2

VERONA – Il Frosinone continua a sperare nella salvezza. Al Bentegodi la squadra di Stellone vince 2-1 col Verona, supera il Palermo in classifica e si porta a un solo punto dal quart’ultimo posto del Carpi. Nel primo tempo Russo sblocca la gara con un piattone al volo su calcio d’angolo, poi Ciofani centra il palo in contropiede. Nelal ripresa Bianchetti pareggia i conti, ma poi Frara beffa l’Hellas al 92′ con un colpo di testa.

UDINESE-CHIEVO 0-0

UDINE – Finisce senza reti la sfida della Dacia Arena tra Udinese e Chievo. Un’occasione persa per i bianconeri di De Canio che con questo 0-0 non approfitta dei passi falsi di chi insegue per scappare via nella corsa salvezza. Le migliori occasioni capitano all’Udinese, ma sono neutralizzate da Bizzarri. Nel finale vince il nervosismo: espulsi prima Felipe, per una manata a Radovanovic, e poi Meggiorini per un fallo da dietro su Fernandes.

Articoli correlati