Serie A, si gioca tutto in novanta minuti

278

logo serie a arancione

Il punto e i possibili verdetti in vista dell’ultima giornata del campionato di Serie A. Si gioca per il secondo, sesto posto e la salvezza

Tutto in novanta minuti. Il campionato di Serie A 2015/2016 si appresta a chiudere i battenti ma ancora alcuni verdetti devono essere emanati. Per l’esattezza tre. Sei squadre, si contendono secondo, sesto posto e la salvezza.

Partendo dalle zone alte della classifica Napoli e Roma si giocano il secondo posto che al momento è occupato dei partenopei. Il Napoli, dopo la vittoria a Torino, e padrone del proprio destino e, domenica, dovrà solo vincere in casa con il Frosinone già retrocesso. Per quanto riguarda la Roma, gli uomini Spalletti dovranno fare la stessa cosa con il Milan e sperare in un clamoroso passo falso del Napoli in casa contro i ciociari. Diciamo che il Napoli è ad un passo dal traguardo ormai. Scendendo qualche posizione più a sud troviamo Sassuolo e Milan a contendersi la sesta piazza, l’ultima utile per accedere in Europa League attraverso i preliminari. Il Sassuolo, che è al momento sesto con una lunghezza di vantaggio dai rossoneri, dovrà battere un’Inter già appagata al “Mapei Stadium” per entrare nella storia. Il Milan, dal canto suo, dovrà vincere con la Roma e sperare che gli uomini di Di Francesco non facciano risultato. La squadra di Brocchi però avrà un’altra chance perchè in caso di vittoria contro la Juve in finale di Coppa Italia accederà automaticamente in Europa League al posto della sesta classificata.

L’ultimo verdetto riguarda la lotta salvezza che ieri ha preso una piega abbastanza netta. Il Palermo, con il pari di Firenze e complice la sconfitta del Carpi, ha scavalcato i romagnoli in classifica e adesso basterà vincere in casa con il Verona per centrare la salvezza. Il Carpi, invece, dovrà fare la stessa cosa a Udine e sperare che gli uomini di Del Neri giochino come fatto ieri sera contro la Juventus.

Articoli correlati