Silvano Martina: “La Roma non ha mai chiesto Gigi e noi non ci siamo mai offerti”

Intervenuto ai microfoni della trasmissione “Te la dò io Tokyo” in onda su Centro Suono Sport, il procuratore di Gigi Buffon, Silvano Martina ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Oggi leggiamo sul giornale che lei si è incontrato con Sabatini e che avete parlato del possibile arrivo di Buffon alla Roma Si… e poi? È da quaranta anni che conosco Walter Sabatini ed andavano a cena anche quando era disoccupato. Sono stato a cena con lui tantissime volte. Non vedo nulla di male. E’ inutile che si continui a parlare di Gigi alla Roma. La roma non l ha mai chiesto e noi non ci siamo mai offerti. Credo anche che lo stesso Sabatini non abbia firmato il contratto con la Roma. Buffon ha due anni di contratto gioca con una delle dieci squadre più forti del mondo. Se domani chi arriverà ci contatterà faremo una chiacchierata.

Lei ha detto che Sabatini non potrebbe neppure parlare della Roma perché non ha un contratto… Ma neppure DiBenedetto è presidente perché la trattativa deve essere ancora conclusa. Buffon è il giocatore italiano più rappresentativo. È’ nata questa notizia dai giornali. Con Sabatini ci incontriamo sempre a casa sua. Abbiamo cenato insieme a casa sua e visto Bari-Roma.

Lui sta lavorando per la Roma secondo lei? Non lo deve chiedere a me, ma io penso di si. In ogni caso non abbiamo parlato di Buffon

Si parla di Buffon come in un rapporto da ricostruire con la Juventus. Altre squadra hanno richiesto Buffon? E’ una fase delicata del campionato. Di concreto non è stato fatto niente. Prima si vuole vedere come finirà il campionato. Gigi sta recuperando da un infortunio di sette mesi. Sta sempre meglio, ora sta bene

Cosa è successo nel 2001? Buffon voleva la Roma e poi? Siamo stato con Gigi anche a casa del presidente della Roma, e penso che il presidente non se la sia sentita di impegnarsi, dato che Gigi aveva un costo molto elevato. Baldini lo voleva a tutti i costi, poi il Parma ha chiuso col Barcellona, però poi è arrivata la Juventus ed abbiamo chiuso con loro

Lei ha fatto parte di un calcio diverso. Il calcio di oggi lascia ancora spazio ai sentimenti? Nel senso un calciatore chiama Gigi per influenzare la sua scelta? Bè penso che può succedere, avere dei compagni con i quali hai passato dei momenti bellissimi che ti invitano a raggiungerli a Roma può influenzarti notevolmente. I sentimenti contano, come quando Gigi rimase con la Juventus in serie B

Può dipendere la qualificazione in Champions per il fututo di Buffon? Non posso rispondere a questa domanda perché non ho mai ricevuto alcuna richiesta dalla Roma

[Redazione Forza Roma Fonte: www.forzaroma.info]