Spagna-Olanda sul tetto del mondo. Uruguay-Germania è la sfida tra deluse

SUD AFRICA – Ci siamo, è arrivata l’ora dei verdetti. Questa sera e domani andranno di scena le due finali che concluderanno questa avventura Mondiale che ci ha regalato le delusioni azzurre ma allo stesso tempo ha rilanciato due squadre europee, forse anche quelle che con il gioco hanno più meritato questa sorte. Riportiamo di seguito l’introduzioni alle schede speciali sulle due finali di Sud Africa 2010…

LA FINALISSIMA PRIMO E SECONDO POSTO – Il primo mondiale giocato in Africa, si concluderà con una finale mai vista, ma da noi prevista: Olanda-Spagna.  Sin dagli inizi di questa rubrica abbiamo infatti affermato che il nuovo corso degli “oranje”, meno spettacolari, ma più concreti rispetto alle squadre che l’avevano preceduta, avrebbe potuto portare alla finale. Così come, da sempre, abbiamo affermato che le “Furie Rosse” erano le favorite per la vittoria finale. Così è stato.

Ora l’atto finale dirà se l’Olanda (che ha già perso due finali tenendo a battesimo due squadre campioni del mondo per la prima volta, Germania Ovest e Argentina) e la Spagna (prima finale della sua storia) salirà sul tetto del mondo.

Inutile starci a girare intorno. Solo la Spagna può perdere questo mondiale. Troppo più forte rispetto a qualunque altra delle restanti 31 partecipanti al mondiale.

Gli uomini di Del Bosque (uno dei tecnici più bravi e più sottovalutati al mondo) hanno tutto per trionfare…

prosegui la lettura dello speciale Spagna-Olanda

LA FINALE TERZO/QUARTO POSTO – Uruguay-Germania è la sfida tra deluse. Sudamericani e tedeschi hanno sfiorato la finale, ma per motivi diversi, hanno visto spezzarsi il loro sogno. Paradossalmente chi ha più da recriminare è l’Uruguay. Gli uomini di Tabarez, infatti per lungo tempo hanno giocato alla pari, se non meglio dell’Olanda, vedendosi condannare da un gol viziato da fuorigioco e da un errore di Godin su Robben. Anche sotto di due gol, l’Uruguay ha comunque continuato a fare la sua partita, riuscendo a segnare la seconda rete. Quindi Forlàn e compagni hanno disputato un’ottima gara, rischiando di centrare una finale che li avrebbe proiettati nella leggenda.

Diversamente, invece, la Germania non ha mai dato l’impressione di poter arrivare a Johannesburg. La banda di Loew è stata surclassata su tutto il fronte dalla Spagna, che ha nascosto il pallone ai tedeschi…

prosegui la lettura dello speciale Uruguay-Germania