Le squadre che partecipano a Russia 2018: alla scoperta della Corea del Sud

685

squadre Mondiale Russia 2018 Corea del Sud

La presentazione della Nazionale Coreana in vista del Mondiale: il cammino della squadra, la rosa, il calendario, le statistiche e le possibilità di qualificazione

MOSCA – Continua il nostro cammino alla scoperta dei protagonisti di Russia 2018. Tocca alla Corea del Sud.

  1. Il cammino della Nazionale
  2. La rosa con i suoi Top-Player
  3. Il calendario degli incontri
  4. Curiosità e statistiche
  5. Dove può arrivare

Il cammino della Nazionale

La nazionale del tecnico Shin Tae-Yong ha conquistato la qualificazione al Mondiale soltanto grazie ad uno 0-0 nell’ultimo match contro l’Uzbekistan. Ha ottenuto  quindici punti nel suo girone con  quattro vittorie, tre pareggi e tre sconfitte piazzandosi al secondo  posto dietro la prima classificata Iran. La squadra era prima guidata dal tedesco Uli Stielike, esonerato poi dopo la sconfitta di Giugno dello scorso anno in Qatar. Al suo posto è stato chiamato l’attuale selezionatore Shin Tae-Yong.

La rosa con i suoi Top-Player

La Rosa della Corea non gode di moltissimi elementi di spicco, per cui l’unico in grado di poter fare davvero la differenza potrebbe essere il talento del Tottenham Son Heung-Min, considerato uno dei più grandi realizzatori della squadra e molto abile nell’uno contro uno.

Il calendario degli incontri

In Russia la Corea del Sud è stata sorteggiata nel Gruppo F assieme a Svezia, Messico e i campioni del Mondo della Germania. La partita inaugurale avrà luogo il 18 Giugno al Novgorod Stadium contro la Svezia, carnefice della nostra Nazionale italiana. La seconda si giocherà alle ore 17 del 23 Giugno contro il Messico e poi chiuderà il girone affrontando la Germania quattro giorni dopo alle ore 16.

Curiosità e statistiche

Situata a 6500 km a sud est di Mosca la Corea del Sud è la squadra che ha fatto meglio nella storia del calcio asiatico ai mondiali. La repubblica coreana vivrà la sua nona partecipazione ai mondiali. Occupa il 59.mo posto nel Ranking Fifa. Il momento più importante per la storia del calcio coreano è stato l’organizzazione del mondiale nel 2002. Il torneo ha contrassegnato l’apice per la storia del calcio coreano. La nazionale fu in grado di battere Polonia e Portogallo nel gruppo di qualificazione, l’Italia agli ottavi di finale ( tra le tante polemiche scaturite dall’arbitraggio di Moreno) e vincere contro la Spagna ai calci di rigore nella gara dei quarti di finale, prima di perdere contro la Germania in semifinale. Dello stesso esito non fu però l’ultimo mondiale in Brasile con la squadra che si piazzò al quarto e ultimo posto del girone di qualificazione.

Dove può arrivare

Con la Germania che si candida quasi sicuramente come prima del girone la Corea del Sud dovrà cercare di ottenere quanto meno un piazzamento migliore dell’ultimo Mondiale in Brasile, ma dovrà superare la concorrenza della Svezia e soprattutto dell’esperto Messico.

Articoli correlati