Stankovic: “Mourinho ti fa spaccare il mondo”

Dejan Stankovic, quando arrivò Mourinho, sembrava destinato a lasciare l’Inter, perché era uno dei fedelissimi di Mancini. Il portoghese però si oppose alla cessione. E da allora è nato uno splendido rapporto tra i due. Questo il pensiero di Deki, intervistato da Sic Noticias per il reportage su Mourinho: “Mi ricordo la prima riunione con Josè. Io arrivavo da una situazione difficile e lui era appena diventato il nuovo allenatore dell’Inter. Dopo il discorso con lui, che è durato cinque minuti, potevo spaccare il mondo, solo per lui. E’ stato grande, è riuscito a farmi imparare cose che a 29-30 anni pensavo già di sapere”. Poi il serbo continua ad elogiare Mourinho: “Lui è uno di quegli allenatori che ti entra nella testa e sa come sei fatto di carattere. E’ uno che ti toglie molto, ti prende molto, vuole tantissimo. Ma è anche furbo e ti lascia fare. Per lui dai il 120%. E’ molto speciale, non è un caso che lo chiamino lo Special One”.

Poi Stankovic svela un retroscena, relativo alla stagione 2008-2009: “Nel primo scudetto, che avevamo vinto con tre giornate d’anticipo, lui venne da me e mi disse: “Tu avevi promesso a tua moglie di portarla a Dubai?”, gli dissi di si. “Bene, la prossima settimana non devi venire a fare gli allenamenti, porta tua moglie e i bambini a Dubai. Perché hai lavorato tantissimo per me e per la squadra. Ti regalo sette giorni di vacanza”. Ma mancavano ancora tre partite alla fine del campionato”. Deki e Mou hanno avuto un buonissimo rapporto, al contrario di quello che si poteva pensare all’inizio. Oltretutto Stankovic sarà sempre grato a Mourinho per avergli fatto vincere la tanto sognata Champions League.

[Guglielmo Cannavale – Fonte: www.fcinternews.it]