Calcio Svezia: notizie sul campionato svedese

495

allsvenskan logo

Campionato di calcio svedese, aggiornamenti dalle competizioni presenti. La storia dall’Allsvenksan con le squadre più importanti di Svezia, aneddoti e curiosità

ALLSVENSKAN: calendariorisultaticlassificamarcatori

La massima serie svedese nominata anche Allsvenskan, è stata istituita nel 1924 in sostituzione dello Svenska Mästerskapet ed é stata riconosciuta ufficialmente a partire dal 1931. Sin dalla sua istituzione, ha visto alcuni cambiamenti nel suo formato, mantenendo tuttavia la struttura di torneo disputato con la formula del girone all’italiana. Il numero delle squadre partecipanti alla manifestazione è stato variato più volte nel corso degli anni. Dal 1924 al 1972 era a 12 squadre, dal 1973 al 1981 a 14, per poi tornare a 12 dal 1982 al 1990. Di nuovo dieci squadre al 1990 al 1983, quattordici dal 1993 al 2007  mentre a partire dal 2008 é a sedici squadre.

Nel 1959 è stato inoltre modificato il periodo di svolgimento, passando dalla formula con inizio in autunno e fine in primavera a quella più simile agli altri campionati dei paesi nordici, con inizio a marzo e fine ad ottobre. I cambiamenti più significativi nel formato della sono però avvenuti tra gli anni ottanta e i primi anni novanta: nel 1982 fu infatti introdotto un nuovo sistema che prevedeva, al termine del campionato, la disputa di un torneo ad eliminazione diretta a cui avrebbero partecipato le squadre piazzatesi nelle prime otto (dal 1985 quattro) posizioni di classifica e la cui vincitrice avrebbe vinto il titolo di Campione di Svezia.

Nel 1991 la classifica fu divisa in due zone: le prime cinque si sarebbero affrontate in un girone la cui vincitrice avrebbe ottenuto il titolo di Campione di Svezia, mentre le ultime cinque si sarebbero affrontate in un girone in cui le ultime tre sarebbero retrocesse in seconda divisione. Questo formato fu mantenuto fino al 1993, quando fu ripristinato il semplice girone all’italiana con quattordici squadre all’avvio (sedici dal 2008)

All’Allsvensan le sedici squadre si affrontano in due gironi, un di andata e uno di ritorno, per un totale di 30 partite. Alla squadra vincitrice e zero a quella sconfitta, mentre in caso di pareggio viene assegnato un punto a ciascuna squadra.

In base al coefficiente stilato annualmente dalla UEFA, che nel 2014 vede la Svezia al ventiquattresimo posto viene stabilito il numero delle posizioni di classifica disponibili per l’accesso alle competizioni europee: l‘accesso alla UEFA Champions League è riservato alla vincitrice della manifestazione, che ha accesso al secondo turno preliminare riservato alle squadre vincitrici di tornei che occupano la zona che va dalla diciassettesima alla quarantottesima posizione nella classifica del ranking UEFA.Per quanto riguarda la UEFA Europa League, vi hanno accesso le squadre classificatesi al secondo posto, che guadagna la qualificazione per il secondo turno preliminare, e al terzo posto (primo turno), più la vincitrice della coppa nazionale (terzo turno).

Retrocedono direttamente in seconda divisione (Superettan) le squadre classificatesi agli ultimi due posti della graduatoria, mentre la terzultima deve disputare un play-off promozione/salvezza con la terza classificata della Superettan.

Articoli correlati