I tennisti Danielle Collins e Taylor Fritz con Waterdrop per la sostenibilità

26

danielle collinsSe tutti sono concentrati sulla sostenibilità, il tennis è uno degli sport dove un numero elevato di bottigliette di plastica sono ancora presenti e si possono osservare a bordo del campo. La compagnia austriaca Waterdrop annuncia l’arrivo degli americani Danielle Collins e Taylor Fritz come primi atleti Waterdrop. Questo nuovo grande passo è un impegno verso la sostenibilità e il benessere, come promessa di una continua scossa nel settore delle bevande. Il regno della plastica e delle bevande in bottiglia è finito, entriamo in un nuovo settore!

Desiderosa di rivoluzionare l’industria delle bevande e di sensibilizzare l’opinione pubblica sul suo disastroso impatto sanitario e ambientale, waterdrop® è orgogliosa di presentare Danielle Collins e Taylor Fritz come suoi nuovi ambasciatori. Una partnership su misura per i talentuosi e impegnati tennisti: “Il messaggio di waterdrop® Drink More Water è così importante e pertinente, eppure molti bevono ancora troppo poca acqua nella vita quotidiana. L’idratazione dovrebbe sempre avere un posto importante nelle mie abitudini quotidiane, come l’alimentazione o l’allenamento. Mi preoccupa molto anche l’impatto ambientale del nostro consumo e della pratica del tennis. Per questo motivo sono molto orgogliosa di diventare un’atleta Waterdrop e di portare ancora più in evidenza questo importante argomento”, ha dichiarato Danielle Collins.

taylor fritzCon la missione di far bere più acqua alle persone, il marchio è già entrato nel mondo del tennis durante i Campionati di Maiorca 2022 con stazioni di idratazione sulle panchine dei giocatori per sostenere gli atleti in campo e incoraggiare il pubblico a rimanere idratato senza plastica in giro. “Mantenere una corretta idratazione è molto importante per me, non solo sul campo da tennis, ma anche nella vita di tutti i giorni. Ero entusiasta quando ho sentito parlare di waterdrop® e sono entusiasta di collaborare con loro per sensibilizzare le persone sull’importanza di bere acqua a sufficienza in modo sostenibile. Essere uno dei primi atleti waterdrop® a partecipare alla missione è un privilegio”, ha dichiarato Taylor Fritz.

La scelta di giocatori così promettenti come ambasciatori del marchio significa molto per il modello di partnership precedentemente osservato nel settore sportivo. Gli obiettivi sono al centro di tutto, si tratta di avere un impatto concreto.

“Scegliere Danielle Collins e Taylor Fritz come nostri ambasciatori è stata una prova per noi. Non solo perché sono atleti fantastici e promettenti, ma anche perché sono modelli di comportamento per ogni generazione, soprattutto per i più giovani. Sono fermamente convinto che se la gente continua a vedere atleti che bevono da bottiglie di plastica il messaggio è sbagliato. Viviamo in un mondo in cui sia la sostenibilità che il benessere possono essere trovati con soluzioni semplici, per costruire un futuro migliore. L’acqua (del rubinetto) è essenziale per il corpo, per le prestazioni e per il pianeta”, ha dichiarato Martin Murray, CEO e cofondatore di waterdrop®.

BERE PIÙ ACQUA, RIMANERE CONCENTRATI SUL GIOCO

L’idratazione è la pietra miliare di uno stile di vita sano, soprattutto quando si tratta di prestazioni sportive di alto livello. In circostanze “normali”, il nostro corpo perde 2-3 litri al giorno. Quando si tratta di attività fisica intensa, la disidratazione può comparire molto rapidamente. Una disidratazione di appena l’1-2% rende difficile la concentrazione. Un livello di disidratazione pari o superiore al 2% tende a deteriorare le funzioni cognitive e a impedire l’accesso alle informazioni memorizzate. Quando forti mal di testa e stanchezza fisica/mentale si combinano con una significativa diminuzione dell’attenzione, la disidratazione può aver raggiunto il 3% o più. Bere più acqua è quindi essenziale per mantenere un alto livello di prestazioni, concentrazione ed energia.

UN PUNTO DI ROTTURA CON LA PLASTICA

“Oggi la sostenibilità non è un privilegio, ma un’esigenza. La nostra missione è ispirare le persone di tutto il mondo a bere più acqua in modo sostenibile. Stiamo sviluppando soluzioni ecologiche per promuovere un consumo responsabile dell’acqua del rubinetto ed evitare l’idea obsoleta di dover imbottigliare e spedire bevande non sostenibili e per lo più non salutari. L’acqua del rubinetto è una fonte di acqua potabile sicura, economica e sostenibile. Ispiriamo le comunità a vivere in modo più sano e sostenibile bevendo più acqua e liberando tutto il suo potenziale.

A tal fine, abbiamo creato il primo micro-drink al mondo: un cubetto compatto senza zucchero che si scioglie nell’acqua e la arricchisce con frutta, piante e vitamine naturali. La nostra ragion d’essere è far sì che la gente beva più acqua, di gran lunga la bevanda più naturale e sostenibile. Questo cambiamento nelle abitudini di idratazione rappresenta una riduzione del 98% delle emissioni di CO2 e della plastica. Lo sviluppo di microdrink o di soluzioni di idratazione come caraffe filtranti, tappi intelligenti e stazioni di idratazione come panchine per giocatori è il modo migliore per sconvolgere il settore con soluzioni concrete.

Dare una scossa all’industria delle bevande non è solo necessario, ma è una vera e propria emergenza ecologica. Crediamo fermamente che Taylor Fritz e il suo pubblico siano ambasciatori eccezionali della nostra missione. Questa partnership è l’inizio di una grande e profonda trasformazione che guideremo. Abbattere la plastica e le emissioni inutili di CO2 sono passi che tutti dobbiamo compiere”. Martin Murray, amministratore delegato e fondatore di waterdrop®.