“Tokyo 2020 – Parigi 2024”, presentazione del libro a Parigi

36 0

tokio 2020 - parigi 2024 libro

Il 12 giugno presso la Galerie Joseph a Parigi si parlerà del ruolo delle Olimpiadi nel promuovere la pace e il dialogo

PARIGI – All’interno dell’evento espositivo “Racconti (In)visibili”, che si terrà dal 10 al 13 giugno 2024 presso la Galerie Joseph a Parigi, sarà dedicato un approfondimento ai Giochi Olimpici e al loro impatto come patrimonio culturale immateriale. Questa sezione, intitolata “Tokyo 2020 – Parigi 2024: Giochi Olimpici, patrimonio immateriale, strumento di Pace”, esplorerà l’importante ruolo delle Olimpiadi nel promuovere la pace e il dialogo interculturale attraverso lo sport.

Durante l’esposizione, il pubblico avrà l’opportunità di conoscere il libro “Tokyo 2020, l’Italia chiamò!” di Academ Editore. Questo volume celebra le Olimpiadi di Tokyo 2020 e i 40 atleti italiani che hanno conquistato medaglie, offrendo un’analisi dettagliata del contributo italiano a questo grande evento globale. Il libro è curato dai giornalisti Carmelo Lentino e Roberto Messina, che hanno documentato le straordinarie performance degli atleti italiani e l’impatto culturale di queste Olimpiadi.

Inoltre, durante l’evento, verrà annunciato un nuovo volume che racconterà le imprese degli atleti italiani ai prossimi Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024. Questa nuova pubblicazione si concentrerà sull’importanza delle Olimpiadi non solo come competizione sportiva, ma come una preziosa opportunità per la promozione della pace e del dialogo tra le nazioni.

La presentazione di questa sezione sarà arricchita dai contributi di esperti e studiosi come Leandro Ventura, Stefania Baldinotti, Patrizia Nardi e Sergio Cremona, che approfondiranno il valore immateriale delle Olimpiadi come simbolo di unione e cooperazione internazionale.

A poche settimane dall’avvio dei Giochi Olimpici, proprio a Parigi, gli autori di “Tokyo 2020, l’Italia chiamò!” ed i relatori intendono evidenziare com questi non siano solo un evento sportivo, ma un autentico patrimonio immateriale che contribuisce alla costruzione della cultura della pace nel mondo.