Torna la pista tedesca per Bianchi

È giunta l’ora di sfogliare la margherita per capire quale squadra potrà accaparrarsi Rolando Bianchi, posto che c’è pure il Torino in corsa, pronto a trattenere il suo bomber. Se fino a poco tempo fa non sembravano esserci proposte serie, ora, nel momento stesso in cui Cairo ha detto che se lo vorrebbe tenere, sono arrivate richieste da ogni parte. Rolandinho vorrebbe rimanere in Italia, ma intanto il Celtic avrebbe pronti 6 milioni da dare a Cairo (che però ne vorrebbe almeno otto) e 1,5 milioni di euro per il giocatore, che al Torino ne guadagna poco meno.

Cosa ci andrebbe a fare in Scozia Bianchi, in un campionato seguito da pochi, che vive nello scontro sportivo-religioso, tra il Celtic Glasgow ed i Rangers, derby di prestigio tra cattolici e protestanti, storia vecchia di convivenza tra gli scozzesi e gli irlandesi? Di quel campionato in Italia si parla poco, pur essendoci le dirette su Sky. Ma pare che sull’attaccante granata si stiano fiondando nuovamente alcune squadre della Bundesliga, che al momento non sono uscite allo scoperto. Storia vecchia, perchè è dalla scorsa primavera che si parla di teutoniche tentazioni per il Rolly nazionale.

Siamo in attesa di… ormai da tempo, al punto che il tiramolla sta un po’ annoiando, ma tant’è questo è il mercato, lungo, lunghissimo, che dovrebbe terminare prima che cominci la preparazione per permettere a tutti di conoscere la rosa reale della prossima stagione. Ora non ci resta che attendere di vedere Rolandinho con il kilt e la cornamusa o, in alternativa all’Oktoberfest con un bel boccale di birra ballare con una bella bavarese dalle trecce bionde. Schivato, a quanto pare, il colbacco, ma tutto può succedere in questa pazza estate torinese. Se Cairo avesse avuto così tante richieste quando disse di aver messo in vendita il Torino, ora la società sarebbe in mano a qualche sceicco arabo.

[Marina Beccuti – Fonte: www.torinogranata.it]