Udinese: Torje, debutto frizzante al Via del Mare

“Preferisco giocare in campo, sinistra o destra non conta, preferisco giocare”: aveva esordito così Gabriel Andrei Torje in conferenza stampa, mostrando, oltre ad un buon italiano dopo pochi giorni dal suo arrivo, anche la personalità di chi si sente pronto per misurarsi con un grande palcoscenico.

L’Udinese, che non è nuova a pescare giovani in giro per il mondo, era ben consapevole di avere in casa un vero talento, tanto che per il rumeno in patria si sono scomodati paragoni illustri. Non ci si stupisce dunque scoprendo che l’esordio sulle rive del Danubio avvenne all’età di 16 anni e cinque mesi, con la Polisportiva Timisoara, scoperto da una gloria nazionale come Gheorghe Hagi. Cresciuto calcisticamente con la maglia della Dinamo di Bucarest, Torje ha mostrato qualità e duttilità: bravo con entrambi i piedi, si può disimpegnare su tutto il fronte offensivo garantendo un ottimo contributo in zona gol.

Al Via del Mare di Lecce, la prima partita con la maglia bianconera ha subito regalato spunti di prim’ordine: é mancato solo il gol, con due buone occasioni finite alte sopra la traversa, ma la presenza del numero 25 nelle azioni offensive friulane è stata costante.

Mister Guidolin, che ha definito Torje un giocatore interessante prima e dopo la partita, può stare tranquillo: capitan Di Natale ha trovato un’altra spalla ideale per far divertire ancora una volta tutto il Friuli.

[Sito Ufficiale Udinese Calcio – Fonte: www.udinese.it]