Uefa Futsal Cup: Real Rieti eliminato nell’Elite Round

esultanza-real-rieti-ma-eliminazione-nellelite-round-della-uefa-futsal-cupKAZAKISTAN – Il Real Rieti batte in rimonta il Feniks ma chiude al secondo posto l’Elite Round di UEFA Futsal Cup. In Kazakistan, all’Almaty Arena, gli amarantocelesti vanno sotto dopo 20 secondi ma vincono con un autoritario 6-3 e raggiungono quota 6 punti nella classifica del Gruppo A.

La Final Four della Champions League del calcio a cinque la raggiungono i padroni di casa del Kairat Almaty, che battono 4-1 il Nikars Riga e chiudono il raggruppamento a punteggio pieno. Alla squadra di Batista, per passare, serviva a tutti i costi la vittoria dei lettoni…

La sfida inizia subito in salita per i vice campioni d’Italia. Dopo una manciata di secondi, Micoli atterra in area Victor Vieira e gli arbitri assegnano senza indugi il rigore: dal dischetto si presenta Alibegu, che calcia di potenza e batte il portiere della nazionale. Il Rieti non si scompone e pareggia dopo poco più di un minuto. Rafinha approfitta di una leggerezza difensiva della squadra kosovara e con un preciso piatto destra supera Cris, il numero 1 avversario. La rimonta la completa Duio, con un diagonale chirurgico su assist di Brizzi, prima che una bordata di Turmena fissi il risultato sul 3-1 con cui si va all’intervallo.

L’inerzia della partita è tutta dalla parte del Rieti, che a inizio ripresa mette di fatto in ghiaccio il successo con capitan Jeffe, che deve solo appoggiare in rete sul “cioccolatino” di Saùl. Simitqiu, tecnico del Feniks, prova a giocarsi la carta del portiere di movimento, con risultati pessimi perché Duio intercetta un pallone e fa centro dalla sua metà campo. Brizzi non riesce a entrare nel gabellino e colpisce una clamorosa traversa con un cucchiaio di sinistro, poi i kosovari hanno un sussulto d’orgoglio e segnano con A. Brahimi, che insacca da due passi.

La grande giornata di Duio si completa con la tripletta del numero 10 degli amarantocelesti, che mette sotto la traversa con un gran sinistro dopo aver intercettato uno scarico orizzontale degli avversari; Topilla, che poco prima aveva colpito un legno, dà al risultato la sua dimensione definitiva a 77 secondi dalla sirena. Finisce 6-3 per il Rieti, ma la squadra di Batista non riceve il favore auspicato dal Nikars.

TABELLINO:

FENIKS-REAL RIETI 3-6 (1-3 p.t.)

FENIKS: Cris, Alibegu, Victor Vieira, A. Brahimi, Caro, Topilla, Mullaj, Ramadani, Mejzini, Shp. Brahimi, Jusufi. All. Simitqiu

REAL RIETI: Micoli, Rafinha, Jeffe, Brizzi, Saùl, Halimi, Corsini, Romano, Pedro Toro, Duio, Vieira, Turmena, Cesaroni, Guennounna. All. Batista

Arbitri: Trayan Enchev (Bulgaria), Petar Mantev (Macedonia), Kamil Çetin (Turchia)

Reti: 00’20” p.t. Alibegu (F) su rig., 1’39” Rafinha (R), 4’55” Duio (R), 15’45” Turmena (R), 2’17” s.t Jeffe (R), 7’18” Duio (R), 9’11” A. Brahimi (F), 13’14” Duio (R), 18’43” Topilla (F)

Ammoniti: Caro (F), A. Brahimi (F)

UEFA FUTSAL CUP, ELITE ROUND – GRUPPO A – Almaty Arena (Kazakistan)
Prima giornata (giovedì 24 novembre)
Nikars Riga (Let)-Feniks (Kos) 4-3
Kairat (Kaz)-Real Rieti 3-2

Seconda giornata (venerdì 25 novembre)
Real Rieti-Nikars Riga (Let) 7-0
Kairat (Kaz)-Feniks (Kos) 6-0

Terza giornata (domenica 27 novembre)
Feniks (Kos)-Real Rieti 3-6
Nikars Riga (Let)-Kairat (Kaz) 1-4

CLASSIFICA: KAIRAT ALMATY* 9 punti, Real Rieti 6, Nikars Riga 3, Feniks 0.

*qualificato alla Final Four