Ulivieri: “Tante esternazioni fuori luogo in questi giorni”

101

Le parole del presidente dell’Associazione Italiana Allenatori nel corso di un’intervista rilasciata a Tuttosport.

MILANO – Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori, ha rilasciato un’intervista all’edizione odierna di Tuttosport facendo il punto della situazione. Queste le sue parole:  “Sono d’accordo, ma non si può fare diversamente. Il virus è una cosa nuova, che muta ogni giorno, e le sicurezze non ce le ha neanche la scienza in questo momento. Per questo tante esternazioni mi sembrano fuori luogo in questi giorni. L’azione della FIGC? Positiva al massimo, perché si cerca di rimanere ancorati a un pensiero comune. Al contrario, gli interessi di squadra portano a delle vedute divergenti, e bisogna riconoscere che decisamente non è un bello spettacolo”.

Ulivieri ha, poi, aggiunto: “Deve essere il Governo, con il contributo degli esperti, a dirci cosa fare. Abbiamo avuto un incontro con il ministro Spadafora che ci ha chiarito come da parte loro ci sia la volontà di far ripartire il calcio. I protocolli non sono universali, e potranno essere modificati. A noi spetta solamente garantire la sicurezza agli atleti. Ho sentito alcuni allenatori che da due mesi sono fermi: non vedono l’ora di ripartire. Futuro? Spero che il sistema italiano, in generale, arrivi a una diversa distribuzione delle risorse. Ci sono nazioni che hanno già iniziato questo percorso, ad esempio in Inghilterra. Riguarda anche il mondo del calcio. Bisogna che vi sia solidarietà fra i vari comparti. L’Italia, e il calcio italiano, ce la faranno. Potrebbe essere una nuova primavera”.

Articoli correlati