Un Livorno pratico e grintoso espugna L’Ezio Scida

Il Livorno dopo aver sofferto nel primo tempo la corsa e l’esuberanza del Crotone porta a casa i primi 3 punti. Parte bene il Livorno nei primi 5 minuti, ma poi il Crotone sembra prender le misure e con grinta e corsa mette in difficoltà il Livorno, e all’11°grazie all’ottimo Ciano che dispone di un piede educatissimo, si porta in vantaggio, Ciano batte un corner insidiosissimo Bardi è costretto ad intervenire per non far si che la palla si insacchi, la palla rimane in area di rigore, ne nasce un mischia, conclusa poi con il colpo di testa vincente di Florenzi.

Per fortuna passano solo 5 minuti per il pareggio amaranto ad opera di Dionisi su rigore, dopo che lo stesso viene cinturato in area. La partita dopo il pareggio inizia ad esser bellissima con i ritmi che si alzano moltissimo ed il Crotone cerca di riportarsi in vantaggio e si fa pericoloso più volte con Ciano ma Bardi si oppone alla grande.

Nel secondo tempo il Livorno cambia più volte modulo e Mister Novellino è bravo a cambiare l’assetto in campo, con le sostituzioni, mettendo anche più esperienza in campo.

Il Crotone minuto dopo minuto sembra esaurire la sua carica agonistica, ed il Livorno è bravo piano piano ad avanzare il baricentro ed al 86° grazie ad una disattenzione dei calabresi riesce a far sua la partita con Dionisi che si procura e segna dal dischetto.

Gli amaranto hanno dimostrato un grande carattere, lottando su ogni pallone e cercando di sopperire alle difficoltà contenendo gli attacchi dei calabresi e cercando di sfruttare le occasioni che gli sono capitate.

C’e da dire che in questa vittoria si vede la mano di Novellino, che è davvero riuscito a  far render al massimo il materiale umano offerto dalla società.

A livello di individualità ottime le prove di Bardi e Dionisi e della retroguardia, sempre attenta.

[Daniele Domenici – Fonte: www.amaranta.it]