Venezia, progetto Bosco dello Sport: il commento di De Siervo

70

serie a 4

VENEZIA – “Accogliamo con grande soddisfazione la presentazione del progetto che si propone di realizzare una nuova e avveniristica area multifunzionale per la città di Venezia – ha dichiarato Luigi De Siervo, Amministratore Delegato di Lega Serie A -. Ancora una volta lo sport, e il calcio in particolare, si dimostrano uno straordinario volano grazie al quale vengono convogliate le migliori energie della nostra società per la realizzazione di progetti importanti innanzitutto per la collettività, grazie alla riqualificazione dei quartieri e la realizzazione di aree verdi, oltre che di impianti costruiti con grande attenzione all’ambiente e alla funzionalità. Abbiamo più volte sottolineato l’importanza di destinare risorse a questi progetti fondamentali per colmare la carenza di infrastrutture all’avanguardia, da troppo tempo un grave problema nel nostro Paese. Siamo certi che il nuovo stadio e l’area circostante saranno uno straordinario esempio per molte altre realtà e si dimostreranno all’altezza delle tante meraviglie che la città di Venezia da sempre ha da offrire”.

Il progetto

Il progetto prevede un investimento di 333.792.685,57 euro (così suddivisi: un contributo di 139.637.277 euro dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e un cofinanziamento di 194.155.408,47 euro da parte dei Comuni coinvolti) distribuiti su 28 Comuni della Città Metropolitana e si pone come obiettivi la promozione di servizi sportivi e socio culturali allo sviluppo di attività di aggregazione, la rinascita delle periferie e la rigenerazione di parchi e giardini scolastici.

Il Bosco dello Sport sorgerà a Tessera e prevederà la realizzazione di uno stadio concepito principalmente per il gioco del calcio ma anche di altri sport, una nuova arena per gli sport al coperto e per gli spettacoli, che sarà in grado di ospitare fino a 10.000 persone sedute; completamento della nuova viabilità Tessera-aeroporto, opere di urbanizzazione interna, a verde e di paesaggio, area educational. Un luogo multifunzionale, attivo 7 giorni su 7 e in grado di garantire la sostenibilità economico-finanziaria.

La scelta di realizzare un polo sportivo è stata dettata non solo dalla volontà di rivitalizzare le città di Venezia in tutte le sue componenti, ma per la natura inclusiva tipica delle attività sportive, intese non solo come strumento di benessere psico fisico e prevenzione, ma come veicolo di inclusione, partecipazione, educazione che possa permettere lo sviluppo di capacità e abilità essenziali per la crescita equilibrata di ciascun individuo, con particolare riferimento all’attrattività per i giovani.