Ventura: “Ci mancano 3 difensori. Ranocchia? Dipende dall’Inter”

L’allenatore del Bari, Giampiero Ventura, è stato ospite questa sera della trasmissione “Notti Magiche” in onda su Sportitalia. Il tecnico ligure si è espresso su quanto accaduto a Bari in questi mesi e anche sulle strategie di calciomercato che verranno adoperate dal club biancorosso.

Mister Libidine ha parlato così del cambio di ds avvenuto un mese fa: “L’addio di Perinetti è quello di un amico e di una persona che a Bari ha contributo a ricreare il calcio, riportando la gente allo stadio. Perinetti ha ricreato i rapporti con la stampa, è stato fondamentale per la rinascita di Bari. Ora è arrivato Angelozzi con una determinazione e una voglia incredibile, credo che si sia già ritagliato un grande spazio nonostante lo scetticismo iniziale”.

Subito dopo si è parlato del dubbio legato alla permanenza del difensore centrale Ranocchia a Bari, nonchè delle manovre di calciomercato. Ventura, a tal proposito, ha dichiarato: “Ranocchia a Bari? Certo che lo vorrei, ma non dipende da me visto che l’Inter ha acquisito il 50% del cartellino. Ma dopo 6 mesi di stop devi avere la possibilità di giocare”. Poi sulla rosa della nuova stagione del Bari, il tecnico ha affermato: “Ghezzal e Pulzetti sono due giocatori che è possibile che arrivino a Bari, ma adesso c’è da trovare l’accordo con le due società. Credo che con il loro approdo il mercato è fatto all’ 80%. Ci mancano, però – aggiunge – 3 difensori. Andrea Masiello? Non andrà via. L’ho obbligato a restare e sono convinto che l’anno prossimo sarà lui l’uomo mercato”

Nelle scorse settimane si era vociferato di un possibile approdo di Ventura al Torino, qualora il club granata sarebbe approdato in A. L’allenatore del Bari chiarisce su questo avvenimento: “Ho buoni rapporti con Petrachi, che mi aveva preannunciato questa sua idea di portarmi al Torino. Però, in realtà, la trattativa non è mai esistita. Io non mi muovo da Bari, ho un’impegno con il presidente e con la città”

Infine, l’allenatore ligure concede una battuta su Giovinco: “Il suo approdo a Bari? Dipende da lui. Il gioco della squadra sarebbe perfetto per le sue caratteristiche. Sta a lui, adesso decidere se vuole rimettersi in discussione”
[Gaetano Nacci – Fonte: www.tuttobari.com]