Ventura: “Un tempo per parte, resta un pò di rammarico”

Giampiero Ventura, allenatore del Torino, ha analizzato ai microfoni di Sky Sport la sconfitta di 4-3 arrivata in una spettacolare partita contro la Fiorentina: “Nel primo tempo c’era una sola squadra in campo che era la Fiorentina. Noi siamo stati passivi e guardavamo. Il nostro gol nel finale dei primi 45 minuti ha riaperto il match. Nel secondo tempo non c’è stata partita siamo stati padroni assoluti del campo e la Fiorentina ha tirato una sola volta in porta. Abbiamo avuto 2 palle per andare anche in vantaggio poi per l’ennesima volta abbiamo perso la partita negli ultimi 4 minuti. Ovviamente se regaliamo ogni volta un tempo non possiamo andare da nessuna parte mentre se giochiamo sempre come nel secondo tempo meritiamo di stare in Serie A.

Il primo tempo non è stato da Torino, è stato un approccio molle. Dobbiamo analizzare la prima frazione perchè non c’era motivo di essere così scarichi. Rimane un po’ di rammarico; perchè se sul 3 pari buttiamo dentro la palla del vantaggio vincevamo la partita e nessuno avrebbe avuto qualcosa da dire. Rimane grande rammarico. Cerci sul contropiede ha sbagliato il passaggio ma l’azione è stata giusta. Quando Alessio è arrivato a Torino ha capito la strada giusta che doveva prendere ed è anche maturato. Il derby è una cosa a se, sarà difficile perchè affrontiamo una squadra che sta per diventare campione d’Italia. Ci stiamo allenando per essere dei veri cuori granata. Sicuramente giocheremo per vincere”.

[Luca Ghiano – Fonte: www.torinogranata.it]