Verona-Inter 1-2, il tabellino: cronaca e risultato finale

586

Verona-Inter 1-2, il tabellino: cronaca e risultato finale

Il tabellino di Hellas Verona-Inter. 1-2 per i nerazzurri che passano grazie a una rete per tempo di Borja Valero e Perisic, in mezzo Pazzini

VERONA – Al Bentegodi passa l’Inter in una sfida che si è dimostrata più difficile del previsto. Merito della squadra di Pecchia molto attenta sopratutto nella prima parte di gioco, demerito dei nerazzurri inizialmente troppo compassati e prevedibili nella manovra. La rete al 36′ di Borja Valero è l’unico vero acuto del primo tempo su cross teso di Candreva dalla destra e conclusione sotto misura di piatto. Nella ripresa più ritmo con Perisic che gioca più centrale ma l’Hellas fa più paura con Cerci che prima conclude di poco sopra la traversa quindi si procura il rigore su uscita un pò azzardata di Handanovic.

Pazzini entra per battere il penalty con freddezza e tutto da rifare per gli uomini di Spalletti. Ma dopo appena otto minuti su angolo dalla sinistra, respinta della difesa e palla che arriva sul destro terrificante di Perisic che si infila pur essendo centrale con Nicolas che la vede all’ultimo coperto da una selva di gambe. Nel finale l’ingresso di Lee prova a creare più movimento sulla trequarti offensiva ma i nerazzurri resistono portando in porto il risultato.

Verona-Inter 1-2, il tabellino: cronaca e risultato finale

TABELLINO:

VERONA (4-4-1-1): 1 Nicolas; 2 Romulo, 12 Caracciolo, 75 Heurtaux, 69 Souprayen; 7 Verde, 8 Fossati, 24 Bessa (dal 19′ st 5 B. Zuculini), 93 Fares; 10 Cerci (dal 34′ st 21 Lee); 9 Kean (dal 14′ st 11 Pazzini). A disposizione: 17 Silvestri, 40 Coppola, 97 Felicioli, 4 Laner, 37 Bearzotti, 20 Zaccagni, 77 Buchel, 27 Valoti. Allenatore: Pecchia.

INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 37 Skriniar, 25 Miranda, 55 Nagatomo; 11 Vecino, 5 Gagliardini; 87 Candreva (dal 28′ st 77 Brozovic), 20 Borja Valero (dal 33′ st 7 Joao Cancelo), 44 Perisic; 9 Icardi (dal 41′ st 23 Eder). A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 29 Dalbert, 21 Santon, 10 Joao Mario, 17 Karamoh, 9 Pinamonti. Allenatore: Spalletti.

Reti: al 36′ pt Borja, al 14′ st Pazzini (rigore), al 22′ st Perisic

Ammonizioni: Fares, Gagliardini, Pazzini, Brozovic, Heurtaux, Lee

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 5 minuti nella ripresa

Presentazione di Verona-Inter

L’undicesima giornata di Serie A si concluderà lunedì sera con il posticipo in programma allo stadio Bentegodi alle ore 20:45. Ad affrontarsi i padroni di casa dell’Hellas Verona e l’Inter attualmente seconda in classifica. Partita ricca di insidie per gli ospiti che devono inseguire il Napoli capolista che domenica ospiterà il Sassuolo al San Paolo e potrebbe allungare momentaneamente in classifica. Uomini di Spalletti che vengono dalla vittoria interna sulla Sampdoria per 3-2 con un Mauro Icardi in formissima.

Il mister toscano sembra finalmente aver trovato la quadratura del cerchio con gli undici titolari che sembrano dare ampie garanzie. Verona che invece viene dalla sconfitta esterna sul campo dell’Atalanta. Scaligeri che avevano tenuto bene per un tempo mettendo in difficoltà gli orobici, ma nella ripresa si sono sciolti e sono caduti sotto i colpi di Gomez e compagni. Partita che vede sicuramente gli ospiti favoriti ma attenzione al Verona che può trovare risorse inaspettate davanti al proprio pubblico. Pronostico che sembra scontato ma ci potrebbero essere delle sorprese, con l’Inter che non è sempre brillante per tutto il corso delle partite. Appuntamento per la cronaca diretta della partita lunedì 30 alle 20:45.

QUI VERONA

Padroni di casa che dovrebbero giocare con il 4-4-2, con Verde spostato più dietro a dare manforte ai centrocampisti. Romulo e Souprayen i due esterni di difesa con Caracciolo ed Herteaux i due centrali. Assente Caceres. Torna Zuculini dopo la squalifica e farà coppia con l’ex Bessa. Sull’out di destra agirà Fares. Davanti la coppia Cerci-Pazzini a cercare di fare male alla difesa nerazzurra.

QUI INTER

Spalletti ha finalmente trovato gli undici che gli danno più garanzia e sembra intenzionato a non modificare la formazione e a non fare turnover. Confermato Nagatomo a sinistra anche se Dalbert ha qualche possibilità di partire titolare. Gagliardini e Vecino in mediana con Borja Valero ad agire dietro Icardi, anche se Brozovic potrebbe insidiare lo spagnolo. Sulle fasce i soliti Candreva e Perisic a cui Spalletti finora non ha mai rinunciato.

LE PROBABILI FORMAZIONI

VERONA (4-4-2): Nicolas; Romulo, Caracciolo, Heurtaux, Souprayen; Verde, B. Zuculini, Bessa, Fares; Cerci, Pazzini. Allenatore: Pecchia.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Vecino; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi. Allenatore: Spalletti.

Arbitro: Gianluca Calvarese della sezione di Teramo

Assistenti: Vivenzi – Zappatore

Quarto Uomo: Sacchi

Var: Mazzoleni

Avar: Rapuano

Stadio: Bentegodi di Verona

Articoli correlati