10^ giornata: la presentazione della giornata

Le nostre non vanno affatto bene in Europa. Che sia Champions o Europa League si cade comunque. L’unica vittoria è forse quella meno preventivata della Roma in terra Svizzera, le altre oltre il pareggio non chiudono. Il Milan cede al pari allo scadere, contro il Real Madrid di Mourinho, la Juventus piena di riserve fa pari in casa, come la Sampdoria. Il Napoli, il Palermo, e l’Inter perdono e malamente. Bottino magro che deve iniziare a far pensare che il nostro calcio è passato, o sopravvalutato. Domani si torna però con il nostro Campionato e la giornata si prospetta importante.

Alle 18,00 subito in campo Bologna-Lecce e alle 20,45 Inter-Brescia. Due gare interessanti e l’Inter può subito mettere paura alla Lazio che giocherà il giorno dopo. Domenica solito appuntamento aperitivo alle 12,30 con Fiorentina-Chievo e la squadra Toscana può fare bottino pieno e dare una smossa alla classifica. Alle 15,00 bottino grosso con: Lazio-Roma, Udinese-Cagliari, Sampdoria-Catania, Napoli-Parma, Juventus-Cesena, Bari-Milan e alle 20,45 Palermo-Genoa.

La stracittadina di Roma potrebbe essere un crocevia per il Campionato se Juventus, Napoli e Milan sapranno agevolarsi della ritrovata vena dei giallorossi, per avvicinarsi alla Lazio.
In serata la sfida tra Palermo-Genoa, sembra invece una partita tra panchine poco stabili. Delio Rossi dopo le dimissioni del Direttore Sabatini è meno solido nel suo rapporto con Zamparini e gli ultimi risultati non vanno certamente a suo favore. A chiudere tra le gare da segnalare ad alto indice di reti, suggeriamo Udinese- Cagliari, dove la filosofia di gioco delle due squadre è quella di giocare sempre senza troppi tatticismi. Il conto alla rovescia è partito, sperando che sia una settimana ad alte emozioni e con tanto spettacolo, unico toccasana per dimenticare presto l’Europa che fu.

[Alessio De Silvestro – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]