Ag. Lanzafame: “Davide a Bari ci ha lasciato il cuore, qualora arrivasse una chiamata…”

Lanzafame si, Lanzafame no, Lanzafame…. chissà. In questi giorni, freddi, di dicembre, a tenere banco, oltre che al campionato, le bancarelle del prossimo mercato. La piazza barese, depressa ma ancora piena di speranza, aspetta con trepidazione gennaio. Questo Bari, aldilà dei rientri, importanti e fondamentali, ha bisogno di ritocchi. I nomi, come sempre, tanti e in ogni reparto, tra cui è spuntato nei giorni scorsi, più per piacere che per trattativa vera avviata, quello dell’ex Davide Lanzafame, attaccante esterno di quella Juventus in cui il giocatore, di proprietà anche del Palermo, non trova spazio. Del Neri lo ha messo ‘fuorigioco’ già da tempo, e questo non può che far venir voglia di cambiare aria al ragazzo.

Se due indizi fanno una prova, il ritorno di Lanzafame in Puglia, sponda biancorossa, non è cosa proibitiva da pensare. Per capire realmente quante possibilità ci siano, ad oggi, sul ritorno dell’esterno in biancorosso, TuttoBari.com ha contattato in esclusiva il procuratore del giocatore, Giovanni Lanzafame, fratello-manager del più famoso Davide.

Sig. Lanzafame, come noto un po a tutti, suo fratello vive oggi un momento poco felice della sua giovane carriera. Del Neri lo ha praticamente ‘fatto fuori’ sin da agosto. C’è aria d’addio? “Si, inevitabilmente. Il ragazzo ha chiesto espressamente alla società bianconera di essere ceduto, seppur in prestito, a gennaio”.

Come mai Davide non è riuscito ad imporre il suo talento a Torino? “Mah, alla Juventus ci sono tanti campioni, e Del Neri, giustamente, fa le sue scelte. Non abbiamo assolutamente nulla da ridire nei confronti della società Juventus e di mister Del Neri, vogliamo solo andare lì dove il talento di Davide possa continuare a crescere”.

Avete avuto contatti importanti con qualche società? “Si, ma fare nomi ora non serve. Lanzafame ha tanti estimatori in A. Ovviamente non andrà all’Inter o al Milan, ma tante buone squadre lo cercano”.

Pazzesco pensare ad un ritorno di Davide in biancorosso? “Lì Davide ci ha lasciato il cuore, ma non dipende da lui. Ad oggi nessuno da Bari ci ha cercato. Comunque, è giusto dire, che la situazione del mio assistito non è delle migliori, perchè il suo cartellino è di proprietà del Palermo. Poi, Davide, ovviamente, ambisce a squadre che lo potrebbero far giocare senza problemi, e a Bari ci sono già Alvarez, Rivas e Ghezzal. Non pensate al momento nero della squadra negl’ultimi tempi, il Bari è una squadra forte, che al completo si farebbe valere contro chiunque. Comunque, come detto, da via Torrebella nessuna chiamata. I matrimoni, come sa, si fanno in due, quindi…”

In questo caso, in tre, visto che c’è pure il Palermo…. “Si, giusto, quindi se una parte viene meno, non sa da fare, o no?”

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]