Allegri: “C’è più di un pericolo domani. Samp ha giocatori di ottimo valore”

Alla vigilia della partita in programma domani sera a San Siro tra il suo Milan e la Sampdoria in crisi di risultati di Alberto Cavasin, Massimiliano Allegri ha incontrato i giornalisti in conferenza stampa a Milanello. Allegri, le cui principali dichiarazioni sono state riportate dal sito ufficiale della società rossonera, nonostante il momento non buono degli avversari predica massima concentrazione e attenzione tattica:

“Credo anche se la Sampdoria avesse vinto l’ultima partita, la gara di domani sarebbe stata allo stesso modo difficile. Sta a noi fare una partita importante sotto il punto di vista fisico, tecnico e mentale poi vedremo se riusciremo a prendere i tre punti. Come sempre, sarà una partita più importante della precedente.

Mi aspetto una Sampdoria che non si chiuda e che ci creerà delle difficoltà perché ha dei buoni giocatori e nonostante la classifica è una squadra importante. Domani bisognerà fare una partita di attenzione con grande dispendio di energie e dovremo giocare bene tatticamente, dovremo giocare veloci e per questo credo non sarà facile. C’è più di un pericolo domani. Cassano e Pazzini erano dei valori aggiunti.

Ora Pozzi è rientrato e Maccarone sta facendo bene; Poli, Guberti e Palombo sono giocatori importanti. Non guardiamo la classifica della Samp, ha giocatori di ottimo valore e va affrontata come fosse la squadra più forte al mondo anche perché ora chiunque abbiamo davanti siamo obbligati a vincere.

Per la formazione aspettiamo l’allenamento di oggi poi vedremo. Noi quest’anno quando abbiamo iniziato molli, come con il Bari, abbiano avuto delle difficoltà. A Palermo è successo lo stesso. Domani dobbiamo avere un approccio importante alla gara e non dobbiamo sottovalutare la Sampdoria, ma sono certo che la squadra non commetterà questo errore”.

“A questo punto la differenza sono le motivazioni e noi ne dovremmo avere abbastanza. A livello tecnico-tattico dopo mesi abbiamo capito quando giocare in un modo e quando in un altro. Noi dobbiamo prendere i tre punti con la Sampdoria e poi vedremo cosa faranno gli altri.

E’ inutile fare i conti. Quando lotti per la salvezza, come quando lotti per il campionato devi vivere la settimana con serenità restando concentrato perché poi la domenica più sei sereno, più è facile giocare. A questo punto le motivazioni sono fondamentali indipendentemente dagli impegni”.

Vista anche la recente paternità e il ruolo di ex della partita, Allegri non si è potuto sottrarre a domande su Antonio Cassano: “Per Cassano è stata una settimana importante. E’ diventato papà e sono contento di quello che ha fatto nel Milan: è stato decisivo in alcune partite e alla fine sarà importante chi ha giocato meno e ha dato sempre dato un contributo importante quando è stato chiamato in causa.

Siamo stati bravi quando abbiamo avuto tanti infortunati grazie anche all’apporto importante di chi è partito dalla panchina. Non credo che Cassano abbia necessità di trovare un’altra sistemazione. Nel Milan è molto considerato ed è importante per noi. E’ normale che nel Milan ci siano campioni che stanno anche fuori ma la forza del giocatore è di stare in un gruppo importante come il Milan e di starci nel migliore dei modi. Non credo che perderà la Nazionale: è un patrimonio del calcio italiano e la nascita del figlio lo responsabilizzerà”.

[Corrado Camera – Fonte: www.sampdorianews.net]