Montolivo, la via d’uscita c’è: rinnovo con clausola

116

Interessante articolo de La Nazione sulla questione Montolivo: nonostante la freddezza reciproca si sarebbe aperta la possibilità di un canale diplomatico che prende spunto dal passato: come successe per Toni (2006), il capitano e la Fiorentina potrebbero siglare un patto a tempo.

Con una differenza fondamentale rispetto al passato: Toni accettò di restare dicendo no all’Inter (i Della Valle rinunciarono a 25 milioni) in cambio della certezza di potersi liberare dopo un anno a una cifra stabilita e fiondarsi sollevatissimo, come il suo conto in banca, fra i soldi dei crucchi. Montolivo invece firmerebbe il rinnovo del contratto figurando come «garanzia del progetto di rifondazione», riservandosi una clausola rescissoria da concordare, esercitabile eventualmente nel giugno 2012, dopo aver valutato sul campo la bontà tecnica del nuovo progetto viola.

In questo modo la Fiorentina sarebbe tutelata – nessun rischio di perdere il giocatore a zero euro – e Montolivo avrebbe un anno di tempo per verificare i progressi. Un modo per venirsi incontro, ammesso che i canali diplomatici abbiano davvero interesse a seguire questa strada. Che comunque pellegrina non è. L’unica speranza è che le due parti trovino un punto d’incontro, un modo per non cominciare la prossima stagione nel modo sbagliato, cioè con il capitano confermato e in scadenza di contratto.

[Redazione Viola News – Fonte: www.violanews.com]

Articoli correlati