Amichevole Svizzera-Italia 1-1. Lippi: “Italia più brillante”. Quagliarella: “Ci tenevo a far bene”

A Ginevra l’Italia ha pareggiato 1-1 con la Svizzera l’ultima amichevole pre-Mondiale. Botta e risposta con le reti di Inler al 10′ e Quagliarella al 14′ pt. Nel finale Lippi ha dovuto sostituire Gattuso e Palombo per infortunio. Questa la squadra provata dal ct: Marchetti, Maggio, Bocchetti, Chiellini, Zambrotta (35′ st Criscito), Gattuso (41′ st Iaquinta), Cossu (1′ st Pepe), Montolivo, Palombo (43′ st De Rossi), Quagliarella (21′ st Di Natale), Pazzini (32′ st Gilardino).

LIPPI – Ai microfoni Rai, Marcello Lippi parla dopo l’1-1 della sua Italia con la Svizzera: “Non è un’Italia due questa, mica sono africani? Io avevo detto che facevamo due partite, una squadra contro il Messico e una contro la Svizzera – riporta TuttoMondiali.it Perchè bisogna dire che non è l’Italia? E’ l’Italia questa. Esiste una Italia, tutti ne fanno parte e la partita di stasera non è altro che frutto di tre giorni in più di lavoro, e una brillantezza senz’altro superiore. Gattuso? Rino è un giocatore importante per la Nazionale, per il gruppo, che giochi o non giochi, o che giochi un’ora o un tempo non è importante. L’1-1 prima del Mondiale ’82 e ’06 con la Svizzera? Sì, però non avevamo perso con l’Ucraina…”, conclude sorridendo.

QUAGLIARELLA – Fabio Quagliarella alla Rai, dopo il gol segnato alla Svizzera, ha parlato del momento suo e dell’Italia: “Ci tenevo a far bene, era una partita importante, il mister chiedeva una buona prestazione – riporta TuttoMondiali.it – E’ normale che ci sia qualche difficoltà, ma il nostro obiettivo è essere pronti per il Mondiale, stiamo rispettando un programma prestabilito.Il lavoro difensivo? Anche nel Napoli faccio così, ma anche a Udine e alla Samp lavoravo così, sono le mie caratteristiche, ma il mister spesso mi chiede di dare una mano indietro e lo faccio tranquillamente. Io sono sempre a disposizione, quello che chiede il mister, quello facciamo”.

MONTOLIVO – “Aspettiamo gli esami per quanto riguarda Pirlo (infortunato, ndr), ma vedremo cosa deciderà mister Lippi anche su di me e la mia posizione”. Il centrocampista originario di Caravaggio Riccardo Montolivo fa così il punto in vista del Mondiale. “Sulla partita contro la Svizzera abbiamo mostrato una buona condizione fisica – riporta TuttoMondiali.it – Il merito di Prandelli se sono qui? Tantissimo, perchè mi ha cambiato posizione alla Fiorentina, una posizione più centrale. Devo dire grazie anche a lui”.

[Lorenzo Casalino – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]

CONDIVIDI