Andrea A.:”Momento negativo? Me l’aspettavo”

204

Questo stadio rappresenta la Juve del futuro, oggi abbiamo visitato il cantiere: si può dire che questo è il primo giorno di vita del nuovo stadio, un impianto all’avanguardia, al livello delle principali squadre europee, aperto sette giorni su sette. E noi in Italia siamo i primi a raggiungere questo obiettivo».

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, al termine del Cda che si è tenuto eccezionalmente negli uffici del cantiere per la costruzione del nuovo stadio bianconero, ha parlato del nuovo impianto e del momento dei bianconeri. «Il presente è come me l’aspettavo. Sapevamo che è necessario un pò di tempo, qualche mese, perchè il progetto sportivo prenda piede. La rosa non è in discussione, abbiamo puntato sulla gioventù, quindi è normale che ci sia meno esperienza, ma diamo loro tempo».

La Juve sconfitta dal Palermo troverà presto la quadratura. «La Juve ha avuto un anno con tantissimi cambiamenti a livello tecnico e sportivo. La squadra è consapevole della propria qualità, deve solo trovare continuità. C’è armonia. Si vede che si sta creando un gruppo -aggiunge il presidente-, ieri la squadra ha lottato fino all’ultimo minuto e poi è andata sotto la curva a ricevere gli applausi dei tifosi: è una dimostrazione che vogliono tornare a essere Juve». «Bisogna dare alla squadra il tempo giusto di coesione. La parte giusta è l’armonia e la voglia di far bene che ho visto. Non è un momento di difficoltà ma di amalgama della squadra. Le analogie con il cantiere le possiamo trovare, saremo pronti velocemente su vari fronti. L’auspicio è che sia lo stadio di tanti trofei futuri della Juve? Sono d’accordo», aggiunge Agnelli che dedica un pensiero ai tifosi: «Hanno capito che cosa è stato fatto negli ultimi mesi, capiscono che i ragazzi stanno vivendo una trasformazione e devono trovare l’amalgama, inoltre vedono che in campo corrono».

[Redazione Nero su Bianco – Fonte: www.nerosubiancoweb.com]

Articoli correlati