Angelozzi: “Giovinco? Dipende da lui. Stiamo lavorando sulla difesa e molto sul fronte delle cessioni”

Sono ore frenetiche sul fronte mercato. Dopo aver messo abilmente a segno colpi importanti quali Pulzetti e Ghezzal, il diesse biancorosso, Guido Angelozzi, è alle prese con altri nodi da sciogliere, come quello legato a Sebastian Giovinco, al reparto difensa e alle cessioni, che in casa Bari, visto il numero in eccesso di giocatori, è necessario affrontare.

Per saperne di più in merito alle situazioni di cui sopra, Tuttobari.com ha contattato in eslcusiva proprio il direttore Guido Angelozzi, ancora una volta dipsonibile ed esauriente ai nostri microfoni.

Direttore, partiamo da Giovinco. In questi ultimi giorni, il nome del talentuoso fantasista juventino, è stato a più riprese accostato a quello dell’As Bari. Che fà, lo porta davvero in Puglia? “Giovinco è un giocatore che ci piace tantissimo. La Juventus ha dato la sua disponibilità al trasferimento qui da noi, ma resta lo scoglio della volontà del giocatore. Si deve convincere, anche se lui adesso è in ritiro con la squadra piemontese pronto a ritagliarsi un posto nel cuore di mister Del Neri. Vediamo…”.

Si è paventato un possibile scambio tra la formica atomica ed Emanuel Rivas. Che c’è di vero? “Niente, assolutamente niente”.

Discorso difesa. Il reparto arretrato necessita di rinforzi, come state procedento in tal senso? “Sappiamo la necessità di rinforzare la difesa, ma non abbiamo fretta, c’è tempo”.

I nomi, per la difesa appunto, più gettonati in questo momento, sembrano essere quelli di di Raggi, Talamonti e Terlizzi. Chi di questi è da voi il più corteggiato? “Mah, guardi, stiamo lavorando su più possibilità alla ricerca dei difensori giusti per il modo di giocare del mister. Vediamo, come detto, non abbiamo assolutamene fretta”.

Direttore, ci tolga una curiosità: ma perchè Allegretti deve andar via per forza da Bari? E’ successo qualcosa? La passata stagione è stato molto positivo, se non erro. “Allegretti non troverà spazio nello scacchiere tattico di mister Ventura. La passata stagione ha giocato spesso da esterno, ruolo che Ventura vuole, per la prossima stagione, affidare ad un laterale vero, puro. Lo ha richiesto il Grosseto, con cui il giocatore sta trattando”.

La sua cessione è legata all’arrivo in biancorosso del difensore Freddi? “Assolutamente no. Il giocatore c’interessa, ma il suo possibile arrivo non dipende dalla partenza o meno di Allegretti”.

Situazione D’Allesandro. E’ lecito pensare che il giallorosso sia oramai in arrivo? “Dipende molto dalla Roma. Oggi ci sarà un’importante passaggio di proprietà nella società romana. Dopo si potrà definire l’accordo”.

Altri possibili obiettivi? “Ci piace molto Di Gennaro come pure Paolucci. Sono piste molto attive al momento”.

Fronte cessioni. Chi lascerà il capoluogo pugliese e perchè. “Sono tanti sul punto di partenza: Allegretti, Donda, Langella (Brescia ndr), Antonelli ecc… Il perchè è molto semplice. Ci sono troppi doppioni in rosa, e avere diversi giocatori stabilmente in tribuna non è giusto nè per i giocatori stessi e nè tantomeno pe rla società, che li paga. Stiamo vagliando alcune ipotesi, anche eprchè è difficile collocarli tutti”.

[Andrea Dipalo – Fonte: www.tuttobari.com]