Atalanta: Marino crede nella Dea

logo AtalantaAttraverso Milan Channel, l’ex dirigente dell’Atalanta Pierpaolo Marino ha parlato in vista del match tra il Milan e la Dea. “Le due squadre – riporta Milannews.it – hanno trovato entrambe equilibrio, coprendo il campo con gli elementi tutti al posto giusto. A volte cambiare un modulo fa entrare nella testa dei giocatori delle convinzioni che prima non avevano e, come per miracolo, si ottengono risultati completamente opposti. Il Milan è incamminato su una strada simile a quella del Napoli”.

Sull’Atalanta che va bene in casa e meno in trasferta: “Intanto l’Atalanta fuori casa ha fatto 4 punti, per una squadra di provincia sono un buon bottino. Per me è un avversario che il Milan deve prendere con le pinze perché è messo bene in campo. Nemmeno a farlo apposta, Reja è passato al 4-3-3 in estate, dopo tanti anni di 4-4-2 con Colantuono. I bergamaschi ti concedono pochi tiri in porta e sono molto bravi nelle ripartenze con un forte ariete davanti che sia Denis o Pinilla. Io starei attento, naturalmente il Milan resta comunque favorito”.

Su Bonaventura e Kucka, parabole simili di mercato: “Kucka è un giocatore che ha fatto benissimo negli anni. Un operatore di mercato spesso può fare colpi di reni alla fine come successo sia con Bonaventura che Kucka. Il Milan secondo me era da tempo su Kucka poi, appena stava per andare in Turchia, ha virato su di lui”.

[Luca Ronchi – Fonte: www.bergamonerazzurra.com]