Ballardini: “La Samp sfavorita? E’ una battuta di Giampaolo”

Il tecnico rossoblu non vuole cali di concentrazione: si riesce solo con la voglia di far bene e con la giusta tensione

Ballardini: "La Samp sfavorita? E' una battuta di Giampaolo"

GENOVA – Intervistato alla vigilia del derby, Davide Ballardini, allenatore del Genoa, ha analizzato la gara. Il tecnico rossoblu ha subito sottolinato che quando Giampaolo ha detto che la Samp parte sfavorita stava ovviamente scherzando. E questo fa parte di un clima del tutto particolare, goliardico, che si respira a Genova in occasione della Stracittadina.

Il derby, a suo parere, è una partita del tutto diversa, da preparare bene e questa volta c’è stato davvero poco tempo per farlo. Della Sampdoria ha detto che è una squadra dalla struttura e dallo spessore importanti, che negli ultimi campionati è sempre arrivata nelle prime dieci posizioni. “Ha personalità, qualità e mi sembra squadra consapevole e padrona delle proprie qualità e potenzialità -ha proseguito- Si vede come si esprimono e i risultati ottenuti. Sono visibilissimi e complimenti a loro per quanto fatto.”

Ballardini non vuole cali di concentrazione, neppure dopo i tre importantissimi punti conquistati contro il Cagliari. “Con la voglia di fare bene e la giusta tensione riesci invece a dare il meglio di te, conoscendo le difficoltà della sfida ma anche le tue qualità. Se pensi solo ai punti, non va bene.” É convinto che il Genoa per fare una buona partita debba fare tante cose, in fase di possesso palla ma anche di non possesso. E questoè possibile perchè ha a disposizione un gruppo di ragazzi che dal primo all’ultimo minuto ce la mettono sempre tutta.

Non faranno parte della gara Izzo, Veloso ed El Yamiq. Per gli altri entro domattina si faranno le debite valutazioni.

Lapadula

E per finire discorso a parte per Lapadula, oggetto troppo spesso di critiche da parte della tifoseria. “Ha avuto sempre occasioni da gol quando ha giocato – ha detto il mister- L’attaccante in alcuni momenti ti dà tutto ma non va, in altri la palla va dentro senza che faccia nulla. Per lui era solo una questione di tempo.”