Bari: con il Gubbio in campo con il tridente

Sarà un Bari decisamente a trazione anteriore quello che dopodomani sera in casa col Gubbio, giocherà gli ultimi decisivi 90 minuti della sua stagione. Per l’occasione si ricostituirà dopo diversi mesi, il tridente titolare Forestieri-Caputo-Stoian: con loro il Bari ha raccolto la maggior parte dei punti in questa stagione, centrando anche vittorie di prestigio come contro Varese e Padova oltre che a Livorno e a Bergamo contro l’Albinoleffe, dopo le vacanze di Natale.

Con la lunga squalifica di Caputo poi, a partire da Febbraio, qualcosa si è rotto, l’ottima verve del tridente titolare ha dovuto abbandonare la cattedra ad attacchi troppo spesso spuntati e praticamente nulli in zona gol. Nè Kutuzov nè tantomeno Castillo, son riusciti da allora ad ovviare all’emergenza, lasciando al discontinuo Stoian e alla variabile impazzita Forestieri, il compito di sobbarcarsi l’intero attacco sulle spalle, non proprio la loro attitudine naturale.

Col Gubbio non si potrà più sbagliare, e non solo dal punto di vista del risultato. Torrente lo sa bene e ha già lasciato intendere che lancerà per l’occasione tutti i suoi uomini di maggiore qualità per non trasformare una stagione anomala in qualcosa di totalmente fallimentare. Sarebbe insopportabile.

[Davide Giangaspero – Fonte: www.tuttobari.com]