Bari, Torrente: “Le prossime partite sono importanti per capire chi siamo. Il Crotone? E’ una gara trappola”

254 0

Il Bari, con due vittorie consecutive e con due punti di penalizzazione che, presto, inizieranno a gravare sulla sua classifica, è pronto ad affrontare le due gare in Calabria. Si parte domani sera con il match di Crotone, per poi chiudere con l’impegno di domenica al “Granillo” contro la Reggina.

Vincenzo Torrente crede che questa settimana potrà essere importante per la sua formazione. A tal proposito, il tecnico di Cetara, in conferenza stampa, ha dichiarato: “Ora è il momento giusto per vedere chi siamo: la valutazione va fatta in queste due partite e per questo spero di avere conferme sul risultato e sulla prestazione della squadra. Il nostro compito – aggiunge – è quello di pensare al campo, dove dobbiamo fare più punti possibili”.

Seppure tra Bari e Crotone ci siano 5 punti (penalizzazione inclusa per entrambe, ndr) di distacco, l’allenatore biancorosso sottolinea le insidie, che, questa partita, presenta alla vigilia: “E’ una squadra che gioca bene, è giovane ed ha entusiasmo – dice Torrente –  E’ una gara trappola, perchè se non affrontiamo la gara con la giusta umiltà e la giusta concentrazione, rischiamo di fare una brutta figura. Spero che domani ci sia un passo avanti sulla mentalità e sulla continuità dei risultati. Naturalmente dobbiamo migliorare sul piano del gioco, che, sabato scorso, per 20-30′ è stato fatto bene”.

Nelle ultime uscite è sembrato in calo De Paula, colui che deve garantire esperienza e gol alla giovane compagine biancorossa: “De Paula si deve aiutare anche da solo – dichiara Torrente – deve fare qualcosa in più ed eliminare certi atteggiamenti: non va bene per noi e per lui”.

Infine, il tecnico dei galletti invita i ragazzi ad avere lo stesso atteggiamento di Rivas nella gara di domani: “Mi piace lo spirito che ha mostrato – afferma – Con questo atteggiamento e con questa mentalità dobbiamo affrontare le gare”.

[Gaetano Nacci Fonte: www.tuttobari.com]