Pioli, biennale col Bologna. Cecconi: “C’è tutto il tempo di recuperare ma sono preoccupato”

240 0

Come riporta il sito ufficiale del Bologna Fc, Stefano Pioli è da oggi il nuovo allenatore della società rossoblu. Nato a Parma il 20 ottobre 1965, Pioli durante la sua carriera ha guidato Salernitana, Modena, Parma, Grosseto, Piacenza, Sassuolo, Chievo e Palermo. Stefano Pioli, che ha firmato un contratto biennale, verrà presentato alla stampa  presso il Centro Tecnico N. Galli domani alle 12,30.

Queste il punto di Cecconi:

Quarta sconfitta in cinque partite per il Bologna ma soprattutto un atteggiamento in campo a dir poco rinunciatario. Perdere ci sta ma non in questo modo. Tu che sei stato un calciatore, perchè si verificano queste situazioni? Solitamente perché non si crede più nella propria forza e non si ha più fiducia in chi ci guida.

A far saltare la panchina di Bisoli è stata forse più la mancanza di identità della squadra piuttosto che il solo punto ottenuto in classifica. Pensi fosse inevitabile un allontanamento del tecnico? Purtroppo sì. Mi dispiace per Bisoli ma purtroppo era inevitabile. Nel calcio italiano quando un allenatore perde la squadra è praticamente impossibile recuperare il rapporto.

Un punto in cinque partite ma davanti tanta strada ancora da percorrere e sole 3 lunghezze dalla zona salvezza. Tutto è ancora recuperabile o immagini compromesso il cammino dei felsinei? Sul piano dei punti e della classifica c’è tutto il tempo per recuperare ma il problema è ritrovare lo spirito di squadra e un rendimento all’altezza delle potenzialità della squadra attraverso il lavoro dell’allenatore e della dirigenza. Sinceramente non so dire se ciò avverrà.  La verità è che questa volta sono molto preoccupato per il Bologna.

Come ti spieghi le rinuncie di Rossi e il voltafaccia di Ballardini che prima aveva accettato poi nella notte declinato l’impegno preso?
Erano consci della difficile situazione o pensi ad altro? Purtroppo penso che entrambi abbiano ritenuto la situazione molto difficile e  che Rossi abbia anche altre aspettative di maggior livello.

Al posto di Bisoli è arrivato Pioli che a Bologna è già stato e ha vinto un campionato allievi. Che modulo usa e come vedi questa scelta? In passato amava giocare con la difesa a 5 ( 3 centrali e 2 esterni fa 5 anche se tanti si ostinano a dire a 3 ) ma negli ultimi anni ha fatto anche altri moduli. Credo che dovrà scegliere il modulo che possa sfruttare i migliori giocatori che ha il Bologna partendo però da un modulo e una mentalità che sia più attento alla fase difensiva. In futuro se le cose andranno meglio si potrà pensare a fare un buon calcio ma ora bisogna ridare sicurezze, certezze e solidità difensiva.

[Mario SacchiFonte: www.zerocinquantuno.it]