Belhadj, la stampa algerina rivela l’esistenza di un pre-contratto con l’Al Saad, mentre l’agente esclude la Lazio: “Non c’è più nulla…”

Intrigo Belhadj. Il difensore algerino, di proprietà del Portsmouth, è al centro di un vero e proprio caso internazionale. L’Al Saad ha annunciato, nei giorni scorsi, il suo acquisto ma il diretto interessato non vuole saperne di trasferirsi in Qatar, almeno stando a quanto riferito nella giornata di ieri: “Tutto quello che è stato detto sono favole – ha tuonato alla stampa algerina – . In questo momento mi sto godendo qualche giorno di vacanza negli Emirati Arabi (guarda caso, ndr) e voglio ribadire di non essere a conoscenza di questo affare. Per il momento, non ho firmato nessun contratto con nessuna squadra”.

Ci sono, però, due passaggi fondamentali che devono necessariamente far necessariamente riflettere: il segretario generale dell’Al Saad, Jassim Al Rumaihi, ha affermato che “il giocatore aveva un sacco di richieste dall’Europa ma la sua volontà di trasferirsi da noi ha prevalso su tutto”, mentre la stampa algerina, questa mattina, ha rivelato di un pre-contratto firmato dallo stesso Belhadj con la squadra araba all’indomani dell’eliminazione dell’Algeria dalla Coppa del Mondo per mano degli Stati Uniti.

Il 25 giugno scorso, infatti, il terzino si sarebbe recato a Doha, in compagnia del compagno di Nazionale, Azid Mansouri, in procinto di trasferirsi all’Al Sylla. Ed è proprio in questo momento che il cursore mancino avrebbe apposto la firma su tale accordo, che prevederebbe la sua permanenza, con la maglia dell’ex club di Mauro Zàrate, fino a gennaio. La volontà di Belhadj, però, al momento, appare piuttosto chiara: il calciatore vuole continuare la sua carriera in Europa, anche e soprattutto per non perdere contatto con il calcio che conta.

E allora come spiegare la firma sul pre-contratto con il club arabo? Una spiegazione plausibile potrebbe essere ricercata nel fatto che il terzino starebbe cercando di tirare la corda per alzare la proposta d’ingaggio da parte dell’Al Saad, rimanere appunto fino a gennaio nella calda Doha, per poi tornare, ricoperto d’oro, in Europa e giocarsi le sue chance con una squadra di maggior prestigio. Ma queste sono solamente ipotesi. La realtà, specie per la Lazio, è un’altra. La società biancoceleste, secondo quanto riferito dall’agente, infatti, sembra essere tagliata definitivamente fuori dalla corsa a Belhadj: “Con la Lazio non c’è più nulla – ha dichiarato in Algeria -. Lotito e Tare non hanno trovato l’accordo con il Portsmouth. Il West Ham? Questa pista rimane sempre d’attualità. In pochi giorni tutto sarà più chiaro”.

[Riccardo Mancini – Fonte: www.lalaziosiamonoi.it]