Benitez: “Il piano è saltato subito”. Poi si ‘difende’ da Mou e su Matrix…

Rafa Benitez, dopo aver perso il suo primo derby di Milano, parla a Sky con il rammarico dipinto sul volto: “Il carattere non è mancato. La squadra ci provava, il Milan ha fatto bene ed ha sbloccato con il rigore, poi abbiamo visto che loro facevano tanti falli, Gattuso su tutti. E’ sempre difficile quando si va sotto 1-0 e gli altri giocano con intensità: poi, quando siamostati 11 contro 10 ci abbiamo provato ma ci è mancata pazienza per fare meglio l’ultimo passaggio. Perdevamo spesso palla a metà campo, il Milan ha fatto bene in difesa ma noi dovevamo gestire sicuramente meglio il pallone.

Almeno abbiamo attaccato sempre nel secondo tempo, anche se è chiaro che loro erano con un uomo in meno. E’ chiaro che se giochiamo con una palla a terra più veloce è meglio, però ci serviva lo spazio da trovare e non lo abbiamo trovato. Il Milan ci ha sempre chiuso togliendoci questa preziosa possibilità.

Il nostro piano è saltato dopo cinque minuti: volevamo aspettarli di più per poi colpire, ma hanno segnato subito. La scelta di Materazzi? Non è un debuttante: è un giocatore con esperienza. Eravamo in difficoltà, abbiamo perso Samuel e sfruttavamo Cordoba che oggi era a destra. Non c’erano tanti centrali da poterci mettere, assolutamente, quindi Marco era immaginabile in quella posizione. Ma quanti errori ha fatto, ditemelo? Ne ha fatto soltanto uno, per il resto ha fatto tutto benissimo. La questione non è della difesa, ma di tutta la squadra, non del singolo giocatore.

Giochiamo malissimo? No, io credo che abbiamo giocato molto bene in più occasioni ed oggi sicuramente no. Però l’anno scorso questa squadra vinceva spesso alla fine e Milito faceva la differenza, ora abbiamo Eto’o ma è un giocatore diverso e Diego ha problemi. La squadra è in difficoltà, si vede, perché si cercano sempre Eto’o, Sneijder e Milito che però non sono allo stesso livello”, dice quasi ‘difendendosi’ dallo spettro di Mourinho e la sua Inter triplete. Quindi prosegue lo spagnolo: “Il contrasto Ibra-Materazzi? Entrata brutta, ma non so quanto sia intenzionale da parte dello svedese. Ma non possiamo cambiare la condizione di Marco e l’idea di Zlatan. Ora Matrix sta bene, ma il dottore dovrà verificare qualcosa”.

[Fabrizio Romano – Fonte: www.fcinternews.it]