Bergodi: “Noi bravi nella ripartenze, era inevitabile subire”. Perin: “Non saprei scegliere la parata migliore”

BERGODI – Il tecnico del Pescara Cristiano Bergodi racconta in sala stampa la sua soddisfazione: “Meriti e fortuna? Metà e metà. Nel primo tempo siamo stati fortunati e abbiamo trovato una grande prestazione del nostro portiere, poi ci sta il merito per aver concesso pochissime occasioni alla Fiorentina se non dalla distanza. Siamo stati bravi nelle ripartenze e a sfruttare le occasioni, forse anche la sosta ha condizionato certi valori vedendo anche i risultati sugli altri campi, a volte la pausa rompe il ritmo delle squadre importanti. La Fiorentina è una grande squadra ed era inevitabile subire ma siamo stati determinati e compatti. Sapevamo che i viola sarebbero venuti a giocare nella nostra metà campo, ci ha messo in difficoltà nel primo tempo poi abbiamo preso le misure e loro forse si sono innervositi. Per noi è un risultato clamoroso. Jonathas? L’avevo visto bene in settimana e gli ho dato fiducia”.

PERIN – Il portiere del Pescara Mattia Perin ha parlato in mix zone della vittoria sulla Fiorentina: “I viola sono una grande squadra che può lottare per grandi traguardi, malgrado ad inizio stagione non fosse previsto che facesse così bene. Gioca un gran calcio, e per questo molti, me compreso, la guardano spesso e imparano come gioca, la Fiorentina ormai è una squadra molto conosciuta. Non saprei scegiere la mia parata migliore, ma il merito non è solo mio, bensì di tutta la squadra. I giocatori viola mi hanno fatto i complimenti. Viviano? Ha sempre dimostrato di essere un grande portiere, e anche Neto è un giovane promettente”.

[Simone Bargellini – Fonte: www.violanews.com]