Bologna a Torino … per muovere la classifica

Due partite da “brivido” in soli quattro giorni per gli uomini di Bisoli. Pronti via. Si riparte domani sera alle 20.45 con la Juventus in trasferta (che vanta un Pirlo in splendida forma che fa capolavori in regia), poi l’Inter sabato in anticipo al Dall’Ara. La situazione dei rossoblù è la seguente dopo due giornate di campionato, quattro goal subiti, zero segnati e zero punti in classifica. Pertanto, dopo i tonfi contro Fiorentina e Lecce, l’obiettivo è muovere la classifica. Questo incubo deve finire presto. Bisoli dovrà tentare di espugnare il fortino bianconero, forte dei cinque gol segnati in due gare e di uno solo subito su calcio di rigore a tempo scaduto e a risultato già acquisito. Alla vigilia il mister rossoblù Bisoli ha così caricato i suoi: “Impresa impossibile domani? Non credo proprio. Voglio una squadra vogliosa, convinta di poter raggiungere un risultato positivo. Un passo alla volta, con costanza, possiamo fare una prestazione importante. Mi aspetto una sterzata domani”.

Qual’è la medicina per curare i mali del Bologna?: “Servirà una grande prestazione di squadra, voglio vedere una reazione contro alcuni giocatori considerati i migliori d’Europa: il nostro umore non è allegro, considerando che arriviamo da due sconfitte e da prestazioni altalenanti. La vera medicina per curare i nostri mali è il risultato. E’ un peccato che fino a oggi non siamo riusciti ad ottenerlo perché le nostre prestazioni non hanno coinciso con l’impegno messo quotidianamente in allenamento.” Tra i convocati del tecnico del Bologna Pierpaolo Bisoli, in vista della sfida con la Juventus, mancheranno Gimenez e Cherubin che oggi hanno svolto lavoro differenziato. Problemi per Raggi: gli esami hanno evidenziato una lussazione alla spalla destra. I tempi di recupero sono previsti in tre settimane.

[Valentina Cristiani – Fonte: www.zerocinquantuno.it]