Bologna, Colomba: “Non mi va di far da cavia ad altri”

Franco Colomba è intervenuto telefonicamente alla trasmissione radiofonica, Futurshow Station per parlare del momento che sta vivendo il Bologna, tra cessione societaria e mercato:

Il mio pensiero è stato rivolto a chi cercherà di approfittare o speculare sulla nostra situazione (Colomba in settimana si era espresso a sfavore verso alcuni giocatori proposti da Napoli e Genoa per arrivare ad elementi di proprietà rossoblu). E’ inutile, che ci propongano quello che vogliono. Già stiamo perdendo parecchi giocatori per via dei contratti in scadenza o per via di comproprietà, e quindi abbiamo qualcuno da poterci giocare, quindi almeno, vorrei rifare una squadra almeno con questi che eventualmente dovranno o potrebbero andare via.

Può andar bene qualsiasi giocatore, basta che sia utile alla causa. Il silenzio dei Menarini credo finirà nei prossimi giorni. C’è stato chiesto una decina di giorni (che termineranno entro la settimana) di pausa per vagliare le loro cose. Ci possono essere delle novità anche se non posso essere dentro certe cose. Quando non si parla, come nel caso della proprietà che in questo momento starà valutando, bisogna lasciargli il tempo. Qualsiasi cosa dicessero sarebbe vista in maniera negativa, allora tanto vale..

Su Baronio, alla fine, credo che a lui piaccia Bologna, può piacergli anche ritrovarsi dopo dieci anni (allude all’esperienza vissuta a Reggio Calabria dove Colomba lo allenava), riuscire a fare qualcosa di buono. L’ho visto motivato e questo mi fa piacere. Ho voluto puntualzzare su certe cose (si riferisce ai giovani della primavera di Milan, Inter e Palermo accostati al Bologna) perchè non mi va di fare da cavia agli altri. Io so benissimo che se tutto rimarrà cosi non sarà una anno facile, allora cerchiamo di trarre il meglio da quelle che sono le difficoltà.

[Redazione Zero Cinquantuno – Fonte: www.zerocinquantuno.it]