Mercato Catania: Souza in Settimana, poi la Seconda Punta

Se Diego Souza andrà via dal Palmeiras lo farà solo per approdare il Catania. Questo è il primo intendimento dei procuratori che gestiscono il giocatore (società denominata Trafic, ndr), il secondo è portar via Diego Souza dal Palmeiras per garantirgli una vetrina europea. L’affare è alle battute finali, c’è il sì del giocatore, il sì dei procuratori, resta solo da convincere/ costringere la società brasiliana a liberare il proprio tesserato consolandosi con una discreta sommetta in euro, moneta parecchio gradita in SudAmerica.

La sensazione è quella che si possa chiudere a breve per il forte centrocampista brasiliano (25) che diventerebbe così l’unico “carioca” in uno spogliatoio di “gaucho”. Chissà se, dopo aver rinunciato alla maglia numero 10, ceduta a Barrientos, anche quest’anno Peppe Mascara sarà costretto ad esser tanto gentile col nuovo arrivato da cedergli la casacca numero 7, portafortuna del brasiliano che ha dichiarato ai giornali “Sono sereno, ancora non so nulla di offerte dall’estero ma credo che entro questa settimana definirò il mio futuro”.

Al di là delle note di colore, l’arrivo di Souza permetterebbe a Giampaolo di disporre di un giocatore in grado di interpretare più ruoli e più moduli, consentendo così alla squadra intera di cambiar pelle partita dopo partita od anche durante la gara stessa. E’ lui il sostituto di Martinez individuato dalla società rossazzurra che, in queste ore, si sta proprio occupando della cessione del fantasista uruguayano, conteso da mezza serie A e con parecchie offerte anche dall’estero.

Se al di fuori dei confini italiani a guidare la schiera delle pretendenti è il Manchester City di Mancini, in Italia, scartato il Palermo, sono ben quattro le società seriamente intenzionate ad accaparrarselo: Genoa, Lazio, Fiorentina, Juventus, coi bianconeri che tengono “Malaka” come seconda scelta a Krasic. Il destino dell’uruguyano è lontano da Catania, ed alla lunga una società capace di spendere una cifra vicina ai 14mln di euro si troverà.

Non solo Martinez figura tra i rossazzurri appetiti da altre formazioni; Catellani, reduce dalla sua miglior stagione in carriera, 9 reti in B col Modena, è tentato dall’offerta del Chievo Verona, ma prima di parlare col Catania vuole aver chiarezza sulla scelta del nuovo mister clivense. Per il giovane esterno rossazzurro, mandato in cadetteria per colmare alla sue lacune in fase difensive, come per il bomber (24 reti in B con l’Ascoli) Antenucci, l’ultima parola spetterà al tecnico etneo Giampaolo che, se non ha ancora espresso alcun giudizio su Catellani, pare intenzionato a confermare Antenucci od almeno garantirgli la possibilità di mostrare in ritiro le sue potenzialità.

Si prefigura così sempre più un attacco a due punte, con tanti interrogativi sul futuro di Morimoto che potrebbe dipendere dal rendimento del giovane giapponese ai Mondiali. La sconfitta contro la Corea ha messo pressione al commissario tecnico nipponico che adesso considera Morimoto non più come un rincalzo ma come una vera e propria arma letale “a sorpresa”, tanto che potrebbe non esser così difficile vedere il rossazzurro esordire da titolare. Il Catania intanto si sta tutelando rimettendosi in scia d’un altro attaccante classe 1988, Milton Caraglio, già cercato in passato.

Nell’ottica delle due punte credito relativo va dato all’ipotesi Saviola; il giocatore, di proprietà del Benfica (che non ha preso bene lo scippo di Andujar l’estate scorsa, ndr), non si sposterebbe dal Portogallo se non per un contratto davvero importante, e poco conta il legame con Maxi Lopez; si basassero su questo gli affari del calciomercato probabilmente si potrebbe sperare persino nell’arrivo di Forlan, cognato del bomber etneo. Mettendo di canto i rumors si cerca l’alter ego di Lopez ed una seconda punta titolare da affiancargli qualora Morimoto non venisse giudicato all’altezza, lo stesso dicasi per Antenucci, che comunque a dispetto del nipponico potrebbe restare come riserva (ha ricevuto offerte dal Livorno). Ghezzal, ex Siena, è più che un’ipotesi.

Dal Portogallo arriva, infine, la notizia si un interessamento del Catania per Leandro Grimi, terzino sinistro dello Sporting Lisbona, pare comunque solo un sondaggio.

[Marco Di Mauro – Fonte: www.mondocatania.com]

CONDIVIDI