Bologna: pronto Ballardini? Napoli su Benatia, Genoa su Delio Rossi

248 0

BOLOGNA, SI CAMBIA: BALLARDINI PER RISALIRE – Dov’era scritto? Un ravennate, simpatizzante del Cesena, allenatore del Bologna. Davide Ballardini è il prescelto della dirigenza rossoblù per sostituire Pierpaolo Bisoli. Cinque partite, un punto. È il bottino dell’ex allenatore di Cesena e Cagliari. Troppo poco, soprattutto se perdi anche uno scontro diretto, perlopiù in casa, contro il Lecce. In barba ai progetti e ai pubblici attestati di stima nei confronti di Bisoli, il Bologna cambia. E si affida a chi storicamente, quando subentra, cambia il volto alle squadre che è chiamato a risollevare. Per informazioni rivolgersi a Cagliari e Palermo.

Ballardini, che è già stato annunciato dal club ad alcuni calciatori, verrà ufficializzato questa mattina intorno alle ore 11.30. E a ruota lo seguirà il suo vice (ed amico), Carlo Regno. Per l’allenatore di Ravenna e i suoi collaboratori, è pronto un biennale o un annuale con opzione per la stagione successiva. Le riserve sul contratto verranno sciolte domani. Ma quel che è certo è che Davide Ballardini sarà il nuovo allenatore del Bologna. Un Bologna che vuole invertire la rotta fin da subito.

PANCHINE ROVENTI, IL GENOA PENSA A ROSSI. DIFENSORI DI SPESSORE: IL NAPOLI VUOL BLINDARE MAGGIO E PENSA A BENATIA – Il mercato non riposa mai. Neppure di lunedi, giorno in cui a catalizzare le attenzioni sono gli allenatori. Infatti per la prima volta in quindici mesi di avventura rossonera è stato messo in discussione da una parte della tifoseria Max Allegri, tuttavia in casa Milan nessun dirigente ha affatto intenzione di cambiare allenatore. Non si può dire la stessa cosa del Genoa, dove Preziosi è alterato per le prestazioni opache in trasferta della sua squadra e avrebbe sondato la disponibilità di Delio Rossi ad ereditare la panchina di Malesani. Protagonista di giornata il Napoli che, dopo il trionfo di S.Siro contro l’Inter, punta a blindare l’esterno Christian Maggio con un rinnovo contrattuale sino al 2014. Gli azzurri poi per il futuro stanno monitorando lo stopper dell’Udinese Benatia ovvero uno dei principali artefici del primato in classifica dei friulani. Due talenti del nostro campionato invece potrebbero essere preda dei mecenati stranieri: è il caso del terzino della Lazio Radu che piace al Psg di Leonardo – che dopo Sirigu, Menez e Pastore potrebbe pescare nuovamente dalla Serie A – e del fantasista della Fiorentina, Steven Jovetic appetito dallo Zenit di Spalletti. In Serie B da segnalare l’avventura giunta ormai all’epilogo di Fabio Pecchia a Gubbio: per la successione se Giancarlo Camolese dovesse rifiutare, i dirigenti eugubini vireranno su Salvatore Campilongo. Mentre Zeman per gennaio come rinforzo per il centrocampo del Pescara pensa al suo ex pupillo dei tempi di Foggia Salvatore Burrai.

INTERROGATIVO TEVEZ A MANCHESTER. IL BARCELLONA GUARDA IN INGHILTERRA, IL REAL IN SPAGNA. E ANCELOTTI SOGNA LONDRA – Resta o va. E se va dove? Questi gli interrogativi della giornata in casa del Manchester City con oggetto il futuro dell’argentino Carlos Tevez. Il giocatore dopo la rottura con Roberto Mancini si sarebbe incontrato con lo società per delineare il suo futuro lontano da Manchester e dal tecnico italiano. In ballo tre ipotesi: la cessione in prestito, una convivenza forzata fino a gennaio ed infine addirittura la rescissione del contratto. Nel primo caso ci sarebbe già pronta un’offerta del West Ham, dove Tevez militò all’inizio della sua avventura inglese, mentre nel secondo caso a gennaio potrebbe scatenarsi un’asta milionaria che ad oggi vede il Real Madrid favorito in virtù di un’offerta che comprenderebbe oltre ad un conguaglio economico anche il cartellino di Sami Khedira, centrocampista centrale, che andrebbe a colmare uno dei rari vuoti nella rosa dei Citizens. Sempre per rimanere in tema di Inghilterra il Barcellona ha messo gli occhi su due talenti della Premier. Si tratta del portiere dell’Arsenal Wojciech Szczesny, che potrebbe essere scambiato con Maxwell, e del difensore del Bolton Gary Cahill, per il quale, secondo ‘the People’ sarebbe già stato raggiunto un accordo sulla base di soldi ed un giovane della cantera blaugrana. Se i catalani guardano all’Inghilterra, i rivali del Real volgono lo sguardo verso la Francia dove, su consiglio di Zidane, si seguono i centrocampisti M’baye Niang del Caen, Maxime Gonalons e Clément Grenier del Lione.

Senza dimenticare che fra le due grandi di Spagna è sempre aperta la sfida al talento brasiliano Neymar, che secondo le ultime indiscrezioni provenienti dal Sud America avrebbe cambiato procuratore scaricando Wagner Ribeiro, affidandosi al padre che avrebbe raggiunto un accordo segreto con il Real Madrid per il prossimo anno, con l’asso brasiliano che andrebbe a firmare un contratto da 7 milioni di euro l’anno più bonus. In Inghilterra intanto si preparano a sbarcare due vecchie conoscenze del calcio italiano, e del Milan in particolare: Carlo Ancelotti e Yoann Gourcuff. Il primo ha strizzato l’occhio al Tottenham, lasciando per un futuro lontano i sogni di allenare una Nazionale africana e la Roma, che la prossima stagione potrebbe perdere Harry Redknapp destinato a sostituire Capello sulla panchina dei tre leoni. Il secondo invece sogna l’Arsenal, del confermato Wenger, per cercare l’ennesimo rilancio di una carriera vissuta con troppi alti e bassi.

[Alessio Alaimo – Fonte: www.tuttomercatoweb.com]