Sampdoria, Giampaolo in conferenza: “A sinistra devo scegliere”

354

GENOVA – Consueta conferenza stampa della vigilia per il tecnico blucerchiato Giampaolo che ha incontrato i giornalisti nella sala del Mugnaini a Bogliasco.

In riferimento alla formazione che incontrerà il Bologna domani allo stadio Dall’Ara, l’allenatore della Sampdoria ha confermato che il posto dell’infortunato Sala sarà ricoperto dal giovane Pereira, mentre non ha dato indicazioni riguardo la posizione dell’esterno sinistro, ammettendo di dover scegliere tra Dodò e Regini. Questa scelta implicherebbe l’utilizzo o meno di Skriniar quale centrale difensivo insieme a Silvestre.

Alla domanda di cosa si aspetti dalla Samp domani, Giampaolo ha risposto: “Noi dobbiamo giocare il nostro calcio, dobbiamo migliorarlo però, come ho detto dopo il Milan, la strada è quella giusta e dobbiamo cercare di migliorarla. La mentalità è giusta ma vanno migliorati gli aspetti tecnici e tattici”.

Giampaolo ha anche ammesso di non ritenere importante, almeno in questa fase, il turn over: “Gioca la migliore formazione dal mio punto di vista che non risente del fatto che si gioca ogni cinque giorni. Giocano quelli che ritengo, in questa partita, i migliori undici”, aggiungendo: “Penso che siamo l’ultima squadra a non aver giocato ogni tre giorni, ma ogni cinque. In cinque giorni si recupera. Mi preoccuperei del contrario”.

Al tecnico è stato poi chiesto un parere sul presunto calo alla distanza della squadra, evidenziato dai gol subiti prevalentemente nel secondo tempo. Questa la risposta: “La statistica nelle prime gare non ci credo, è tutto da verificare. 45 minuti sono tanti, è vero che probabilmente nell’ultima parte della gara arriviamo un po’ corti, ma non dipende dalla condizione fisica che è eccellente. Dobbiamo migliorare in primis la qualità di palleggio perchè se sbaglio meno corro meno dietro gli avversari”.

La squadra partirà nel pomeriggio alla volta di Bologna.

Questi i convocati:

Portieri: Krapikas, Puggioni, Viviano.

Difensori: Amuzie, Dodô, Krajnc, Pereira, Regini, Silvestre, Skriniar.

Centrocampisti: Barreto, Cigarini, Djuricic, Eramo, Fernandes, Linetty, Palombo, Praet, Torreira.

Attaccanti: Budimir, Muriel, Quagliarella, Schick.

Articoli correlati