Bologna speculare al Novara, vietati passi falsi

280 0

È la prima di mister Pioli. E, quando si cambia allenatore, è naturale che crescano le motivazioni e le gare assumono un sapore particolare. Si gioca in trasferta, per di più sul sintetico di Novara. Le formazioni in campo avranno due moduli speculari. Il Bologna proporrà davanti Di Vaio e Gimenez, con alle spalle Diamanti. Mudy a protezione della difesa e, Pulzetti e Konè, a fornire spessore e qualità. Gillet  e Casarini fuori causa per infortunio e, Perez, squalificato. Per il match con il Bologna Tesser dovrà fare a meno di Mazzarani infortunato, e proporrà Pinardi trequartista con davanti Morimoto e l’ex Meggiorini, appena guarito dal guaio muscolare.

Gli ex dell’incontro sono tutti di marca novarese: il primo è Ivan Radovanovic, che ha giocato a Bologna la passata stagione in prestito raccogliendo solo dieci presenze, con una sola rete contro il Modena in Coppa Italia; il secondo è Riccardo Meggiorini, anch’esso l’anno passato tra le fila rossoblù: 25 presenze ed una sola rete, nella sconfitta esterna per 4 a 1 contro il Napoli.  Le curiosità. Nei precedenti 24 incontri, 14 le vittorie del Bologna, 5 quelle del Novara e 5 i pareggi. Il tecnico Pioli affronta la squadra contro cui avrebbe dovuto giocare la prima di campionato come tecnico del Palermo, se non fosse stata rinviata per le note vicende legate al contratto collettivo dei calciatori. Ad arbitrare l’incontro il sig. Doveri di Roma, coadiuvato da Viazzi e Liberti.

[Valentina Cristiani – Fonte: www.zerocinquantuno.it]