Borriello resta! Galliani: “Per Ibra trattativa difficile e costosa”

100

Quella con il Barcellona, con cui «torneremo a rivederci domani alle 12.00» è una «trattativa molto difficile e molto costosa». È quanto ha affermato ai microfoni di Milan Channel, dal presidente e amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani. «Preciso – ha aggiunto – che da parte del Milan non sono previste contropartite tecniche, stiamo lavorando per portare al Milan un grande campione in più. Non voglio illudere nessuno – ha proseguito – ma nemmeno dire che non faremo sicuramente l’operazione: vediamo, è molto difficile. Proviamo – ha concluso Galliani -: io non mi muovo da Barcellona e i rapporti con il presidente Sandro Rosell sono ottimali».

Intervenuto telefonicamente durante ‘Milan News Sera’, il vicepresidente e Ad rossonero ha sottolineato che «le trattative continueranno domani: a mezzogiorno ho ancora un appuntamento con il presidente del Barcellona, vediamo».

Quella con i blaugrana «è una trattativa molto complessa, molto difficile, molto costosa, ma i rapporti con Sandro Rosell sono veramente ottimali, lui è davvero molto carino. La volontà del Barcellona di cedere il giocatore c’è – ha puntualizzato Galliani -, la disponibilità del giocatore anche, così come quella del Milan: c’è una montagna di soldi da scalare e questa è la difficoltà». A giudizio di Galliani, nell’operazione «non ci sono contropartite tecniche da parte del Milan. Non c’è Borriello, non c’è Huntelaar. Vedo spesso sui giornali che si parla di Borriello e di scambi ma non c’è niente di vero – ha detto -: noi siamo qui per cercare di portare Ibrahimovic al Milan e basta, non ci sono altre ipotesi sul tavolo».

Certo della difficoltà della trattativa, Galliani non perde però ottimismo. «Non voglio illudere nessuno ma non voglio neanche dire che non la facciamo di sicuro. Io ci provo e lo dimostra il fatto che sia qui, che non mi muovo, se serve non verrò neanche alla partita di domenica sera del Milan contro il Lecce. Io – ha ribadito – faccio tutto quello che è nelle mie possibilità e capacità per cercare di portare questo grande campione al Milan. È molto difficile. Incrociare Ibrahimovic al Camp Nou, ha concluso il vicepresidente rossonero, «mi ha fatto l’effetto di sempre, di un grande campione che ha assolutamente dato la sua disponibilità a venire al Milan: adesso dobbiamo risolvere noi il problema».

[Redazione Il Vero Milanista – Fonte: www.ilveromilanista.it]

Articoli correlati