Brasile, i quattro nodi da sciogliere

Il Commissario Tecnico del Brasile, Dunga, si prepara al debutto di martedì contro la Corea del Nord, e almeno sulla carta, sembra di gran lunga il favorito per la vittoria. Ma Dunga ci sta pensando, ma non alla formazione che metterà in campo per questa prima partita, ma bensì a come recuperare, il più velocemente possibile quattro tra i suoi miglior giocatori che in questo momento non sono al top e che quindi potrebbero essere determinanti per le successive partite del mondiale  rendendo il Brasile davvero “splendente” per puntare al titolo.

I “fantastici quattro” ( Dunga si augura che lo diventino presto) portano il nome di Kakà, Lucio, Felipe Melo e Ramires. Kakà ha bisogno di rtrovare la forma migliore, Lucio non si è ancora ripreso, del tutto, dall’infortunio del due maggio, Felipe Melo si porta dietro le critiche di una stagione deludente alla Juventus e Ramires è l’unico in gran forma ma per partire titolare deve battere la concorrenza che si chiama Elano.

[Maria Concetta Casales – Fonte: www.tuttopalermo.net]