Brasile – Serbia 2-0: decide una doppietta di Richarlison

1113

Brasile Serbia cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Brasile – Serbia di Giovedì 24 novembre 2022 in diretta: dopo un primo tempo equilibrato i verdeoro cambiano marcia e realizzano una seconda rete da cineteca con il suo numero 9

LUSAIL – Giovedì 24 novembre alle ore 20.00, al Lusail Iconic Stadium di Lusail, il Brasile di Tite ospita la Serbia di Dragan Stojkovic nel match valido per la prima giornata del gruppo G della Coppa del Mondo di Qatar 2022.

Cronaca con commento e tabellino

RISULTATO FINALE: BRASILE - SERBIA 2-0

SECONDO TEMPO

52' è finita! Il Brasile cambia la marcia nella ripresa e conquista il successo per 2-0 contro la Serbia. Decide una doppietta di Richarlison. Vi ringraziamo per averci seguito e appuntamento ai prossimi live sempre da Calciomagazine

47' problemi per Danilo che coraggiosamente è rimasto in piedi nonostante un problema, forse crampi. Stringe i denti in questo finale

46' cross dal fondo di Radonjic, libera di testa in area Marquinhos

45' 7 minuti di recupero

44' cross di Danilo dal fondo per il colpo di testa di Martinelli, palla alta!

42' in campo Martinelli per Raphinha

41' tentativo anche per Rodrygo dal limite, palla di poco sopra la traversa!

40' angolo dalla sinistra per la Serbia, ha buon gioco la difesa

39' corre ai ripari Stojkovic che vuole evitare un'imbarcata in questo finale rinunciando a una punta, Mitrovic per Maksimovic

38' mancino di Fred, bolide alla destra di Milinkovic-Savic che gli nega la gioia del gol!

37' rasoterra insidioso di Rodrygo, ottimo riflesso di Milinkovic-Savic che prova a non far affondare i suoi dopo un convincente primo tempo

36' traversa di Casemiro! Piazzato dal limite dell'area con il destro e palla che supera il portiere ma c'è il legno

34' lascia il campo l'eroe della serata Richarlison, al suo posto Gabriel Jesus. Fuori anche Neymar per Antony

33' problemi per Neymar con lo staff medico a lavoro per verificare le condizioni

32' si diverte ora il Brasile che dialoga sulla sinistra tra Neymar e Rodrygo

30' in campo Fred per Paquetà, lascia il campo Vinicius Jr. per Rodrygo

28' RICHARLISON GOLAZZOOO 2-0 BRAZILLL!!! Rete da copertina per l'attaccante brasiliano che realizza una doppietta. Cross con una trivela di Vinicius Jr. controllo a centroarea e sforbiciata con il destro di rara bellezza con palla all'angolino sinistro. L'uomo di Tita ha ricambiato a pieno la fiducia

25' angolo questa volta dalla destra, mischia in area, intervento di Danilo in anticipo quasi sulla linea e qualche istante più tardi anche Marquinos decisivo sulla linea di porta! Da fuori area impatta Lazovic ma spara alto

24' angolo dalla sinistra per la Serbia che non ci sta a perdere, palla a centroarea per Pavlovic ma non riesce a schiacciare la sfera alta

22' azione pericolosa per il Brasile, due contro uno non sfruttato da Neymar chiuso da Pavlovic quindi palla su Vinicius Jr. che entra in area, si allarga sulla pressione di Milenkovic ma quando calcia scivola e palla abbondamente a lato

20' fuori Lukic per Lazovic e Mladenovic per Vlahovic

19' giallo per Lukic

17' VANTAGGIO DEL BRASILE!!! RICHARLISON!!! Numero da fantascienza in area di Neymar nello stretto, passaggio corto a liberare il diagonale potente di Vinicius Jr., si oppone Milinkovic-Savic a terra ma da due passi a centroarea irrompe il numero 9 che la spinge oltre la linea di porta

15' palo interno colpito da Alex Sandro! Bella conclusione quasi dal limite dell'area in posizione leggermente defilata a superare Milinkovic-Savic graziato dal legno e palla che torna giocabile e viene allontana dalla difesa

13' angolo conquistato dalla Serbia, Alex Sandro non corre rischi e interviene di testa. Corner teso di Milinkovic-Savic, libera la difesa

12' in campo Ilic per Gudelj mentre Radonjic prende il posto di Zivkovic

10' cross basso di Vinicius per il mancino di punta di Neymar in area ma colpisce in precario equilibrio e sfera sul fondo

9' cross di Vinicius dal fondo, difesa attenta in area allontana

7' ottimo intervento di Pavlovic in area pulito su Raphinha!

6' inizia il riscaldamento Vlahovic, possibile primo cambio per la Serbia

3' giallo per Gudelj, intervento in scivolata da dietro su Neymar al limite dell'area quasi al vertice sinistro dell'area. Calcia Neymar e palla che si impenna dopo un tocco della barriera. Sull'angolo successivo chiusura su Thiago Silva che ha provato una torsione di testa in area

1' pochi secondi e palla gol per Raphinha in area, ottimo intervento di Milinkovic-Savic a sbarrargli la strada! Azione nata su errore di impostazione di Milinkovic-Savic della Lazio, un passaggio errato a favorire l'anticipo del brasiliano

si riparte con il calcio d'avvio battuto dalla Serbia, nessun cambio nell'intervallo

ben ritrovati con il secondo tempo di Brasile - Serbia

PRIMO TEMPO

46' duplice fischio dell'arbitro, Brasile e Serbia negli spogliatori sullo 0-0 di partenza. Piccola pausa e torniamo per il secondo tempo

45' 1 minuto di recupero

43' apertura di Neymar su Raphinha, bel duello con Pavlovic che riesce a conquistare anche una rimessa dal fondo

41' esterno della rete per Vinicius Jr.! Su verticalizzazione a sinistra Milenkovic prima si fa superare quindi in area riesce a ostacolare l'attaccante di quel tanto da non consentirgli la conclusione facile

37' apertura di esterno di Milinkovic-Savic per Zivkovic, scambio con Tadic e cross verso il secondo palo dove Mladenovic conclude di testa a lato

34' giocata di Paquetà per Raphinha che in area calcia rasoterra senza impensierire Milinkovic-Savic

30' intervento in area di Milinkovic di testa in angolo ad anticipare gli attaccanti brasiliani. Traiettoria corta di Neymar ancora angolo. Secondo tentativo con una bella giocata di Paquetà ma sul cross dal fondo basso verso il primo palo viene anticipato Thiago Silva

27' grande uscita di Milinkovic-Savic sui piedi di Vinicius Jr. imbucato magistralmente da Thiago Silva. Ottima lettura del portiere del Torino che parte un attimo in anticipo

26' Milinkovic-Savic recupera palla a centrocampo e serve Tadic, discesa pericolosa sulla destra. Cross verso il centroarea e buon tempo di uscita per Alisson

23' pressione alta di Neymar, la Serbia riparte da una rimessa laterale nella propria trequarti campo

21' bolide dalla distanza con il destro per Casemiro, blocca in due tempi Milinkovic-Savic, traiettoria centrale non insidiosa

19' dall'altra parte giocata di Neymar, senza troppi complimenti Lukic a centrocampo

18' lancio di Mitrovic su Zivkovic ma non riesce a tenere la palla in campo

16' costruzione dal basso per il Brasile, chiusura fallosa di Milenkovic su Vinicius Jr. a centrocampo

13' spunto di Vinicius Jr, mette la freccia sulla sinistra e dal fondo fa il massimo conquistando angolo. Battuta di Neymar direttamente sul portiere ma Milinkovic-Savic con un pugno alza sopra la traversa! Sul secondo tentativo il portiere blocca la sfera in presa alta

12' grande lotta a centrocampo, palla persa a centrocampo da Danilo ma la difesa si chiude prontamente

9' circolazione palla del Brasile, imbucata di Casemiro per Neymar ma nel traffico in area non trova lo spazio per calciare

6' palla persa da Pavlovic, fallo sistematico su Paqueta, l'arbitro non ci pensa due volte gli dice due parole e gli sventola il giallo

3' pressing alto della Serbia, bella giocata di Vinicius, si distende il Brasile ma sul cross basso di Raphinha interviene a centroarea Milenkovic ad allontanare

2' fallo in attacco di Raphinha su Pavlovic, attenzione a non fare troppi dribbling con i brasiliani si scherza poco

partiti! Calcio d'avvio battuto dal Brasile nella classica maglia verdeoro, Serbia in maglia rossa

Ci siamo! Brasile e Serbia hanno fatto il loro ingresso in campo. Inni nazionali e si parte!

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, benvenuti alla diretta di Brasile - Serbia partita valida per la 1° giornata della fase a girone delle due squadre. Tra pochi minuti seguiremo assieme questo incontro.

TABELLINO

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Marquinhos, Alex Sandro; Casemiro, Paqueta (dal 30' st Fred); Neymar (dal 34' st Antony), Richarlison (dal 34' st Gabriel Jesus), Raphinha (dal 42' st Martinelli); Vinicius Jr. (dal 30' st Rodrygo). A disposizione: Weverton, Ederson, Fred, Dani Alves, Eder Militao, Fabinho, Alex Telles, Guimaraes, Gabriel Jesus, Antony, Rodrygo, Everton Ribeiro, Bremer, Pedro, Martinelli. Allenatore: Tite.

SERBIA (3-4-2-1): V. Milinkovic-Savic; Pavlovic, Veljkovic, Milenkovic; Gudelj, Lukic (dal 20' st Lazovic), S. Milinkovic-Savic, Mladenovic (dal 20' st Vlahovic); Tadic, Zivkovic; Mitrovic (dal 39' st Maksimovic). A disposizione: Dmitrovic, Rajkovic, Erakovic, Maksimovic, Radonjic, Jovic, Mitrovic, Babic, Kostic, Vlahovic, Racic, Djuricic, Lazovic, Ilic, Grujic. Allenatore: Stojkovic.

Reti: al 17' st Richarlison, al 28' st Richarlison

Ammonizioni: Pavlovic, Lukic

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 7 minuti nella ripresa

Formazioni ufficiali di Brasile – Serbia

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Marquinhos, Alex Sandro; Casemiro, Paqueta; Neymar, Richarlison, Raphinha; Vinicius Jr. A disposizione: Weverton, Ederson, Fred, Dani Alves, Eder Militao, Fabinho, Alex Telles, Guimaraes, Gabriel Jesus, Antony, Rodrygo, Everton Ribeiro, Bremer, Pedro, Martinelli. Allenatore: Tite.

SERBIA (3-4-1-2): V. Milinkovic-Savic; Pavlovic, Veljkovic, Milenkovic; Gudelj, Lukic, S. Milinkovic-Savic, Mladenovic; Tadic; Mitrovic, Zivkovic. A disposizione: Dmitrovic, Rajkovic, Erakovic, Maksimovic, Radonjic, Jovic, Mitrovic, Babic, Kostic, Vlahovic, Racic, Djuricic, Lazovic, Ilic, Grujic. Allenatore: Stojkovic.

I Convocati del Brasile

Portieri: Alisson, Ederson, Weverton;
Difensori: Militao, Marquinhos, Thiago Silva, Danilo, Alex Sandro, Telles, Dani Alves, Bremer;
Centrocampisti: Guimaraes, Casemiro, Fabinho, Fred, Paquetà, Ribeiro;
Attaccanti: Anthony, Rodrygo, Neymar Jr, Raphinha, Richarlison, Vinicius Jr, Gabriel Jesus, Martinelli, Pedro.

I convocati della Serbia

Portieri: Rajkovic, V. Milinkovic-Savic, Dmitrovic;
Difensori: Milenkovic, Pavlovic, Mitrovic, Veljkovic, Mladenovi, Erakovic, Babic;
Centrocampisti: Gudelj, S. Milinkovic-Savic, Lukic, Grujic, Kostic, Racic, Maksimovic, Ilic , Zivkovic, Lazovic;
Attaccanti: Tadic, Mitrovic, Vlahovic, Duricic, Jovic, Radonjic.

Dichiarazioni

Tite: “Non dico la squadra per non dare all’avversario indicazioni sul modulo che sceglierò. Tutti monitorano tutti, abbiamo due moduli ma lavoriamo molto con aggiustamenti strategici. Il poco tempo per lavorare prima di ogni partita lo abbiamo sfruttato con un allenamento molto didattico. A Torino abbiamo lavorato su concetti generali rafforzando le nostre idee. Il nostro primo avversario viene da un ottimo momento con belle partite, giocatori importanti, alcuni in recupero, credo che tutti siano in condizione. Abbiamo studiato molto la Serbia, i nostri osservatori Lucas (Oliveira) e Ricardo (Gomes) ci hanno seguito da vicino, abbiamo riportato tutto ai giocatori, sappiamo come affrontarli. Ma è in campo che si decide, sfruttare quello che abbiamo di meglio, quello che la Serbia non ha e stare attenti alle caratteristiche offensive. La storia è bella e mette pressione, sì, ma la pressione che vive un intero paese, innamorato, è nelle strade. Principalmente i bambini, serve come processo educativo e il calcio è anche educazione, fondamentalmente. C’è pressione ma la tranquillità di conoscere le opportunità che si presentano nella vita, di cui fa parte sognare. Tostão dice che è bello sognare, quindi sogniamo di avere una grande Coppa ed essere campioni. O comunque sfruttare al meglio l’opportunità. Uno sarà solo campione, ma ha la saggezza e la naturalezza che altre grandi squadre cercano a questo livello. La pressione è inevitabile”.

Stojkovic: “Il Brasile è nel suo periodo d’oro, ha grandi possibilità di vincere, ma ne abbiamo anche noi. Non abbiamo paura di nessuno al mondo, nemmeno del Brasile. Per quanto riguarda la nostra squadra, abbiamo lavorato bene, ci siamo adattati bene alla vita in Qatar, la situazione è soddisfacente, solo Kostic è in discussione, per la prossima partita. Mi aspetto una Serbia coraggiosa, una buona Serbia e spero che otterremo un buon risultato. Mitrovic? Si è allenato con la squadra”.

Presentazione del match

I Verdeoro arrivano a questo mondiale con la consapevolezza di essere forse la più favorita alla vittoria finale della coppa, soprattutto considerando che nelle ultime quindici partite sono arrivate ben dodici vittorie e solamente tre pareggi, con l’ultima sconfitta che risale alla finale della Copa America 2021 contro l’Argentina di Messi. Anche lo stato di forma e la mentalità dei brasiliani sembra essere molto forte, come dimostrano i risultati schiaccianti delle ultime due amichevoli di preparazione al mondiale, vinte per 3-0 contro il Ghana e per addirittura 5-1 contro la Tunisia. La squadra di Tite ha solo un obbiettivo in testa, ovvero quello di al cielo la Coppa del Mondo di Qatar 2022 e per farlo il CT si affiderà ai suoi migliori giocatori: Neymar Jr, uomo copertina di questo Brasile, ormai arrivato a una maturità calcistica impressionante e molto focalizzato sull’obbiettivo come si può vedere anche da una sua recente storia su Instagram dove fotografa lo stemma del Brasile e aggiunge con un’emoji la sesta stella, che ha totalizzato 75 reti in 121 presenze con la Selecao, e Richarlison, attaccante classe ’97 di proprietà del Tottenham e ormai titolare inamovibile della nazionale verdeoro.

Le Aquile Bianche arrivano invece all’esordio mondiale dopo aver ottenuto la promozione in Lega A nella Nations League dopo aver vinto il girone di quest’anno,dopo essere rimasta imbattuta nel proprio girone di qualificazione per i mondiali con sei vittorie e due pareggi, e dopo una preparazione chiusa con una vittoria contro il Bahrein per 5-1. Inoltre, a differenza di quattro anni fa, la Serbia di oggi possiede dei giocatori di altissimo livello e quindi proverà sicuramente, in un girone alla propria portata anche se non facilissimo, di giocarsi le sue carte per provare a passare alla fase ad eliminazione diretta per la prima volta da quando è stata riconosciuta come Nazione indipendente. Il CT Stojkovic, per battere la squadra probabilmente più forte al mondo e portare a casa dei punti molto importanti, punterà sicuramente sulla qualità che ha a disposizione nel reparto offensivo, tra cui sicuramente spiccano Dusan Vlahovic, attaccante classe 2000 di proprietà della Juventus, che si preannuncia essere uno dei più forti centroavanti del futuro, e Sergej Milinkovic-Savic, uno dei più forti centrocampisti in circolazione e punto fermo della nazionale serba.

QUI BRASILE – Tite opterà probabilmente per 4-2-3-1 con Alisson in porta, difesa a quattro costituita da Danilo, Thiago Silva, Marquinhos e Ales Telles, a centrocampo la coppia Casemiro – Fred, mentre a sostenere l’unica punta Richarlison saranno Neymar, Vinicius e Raphinha.

QUI SERBIA – Mister Stojkovic opterà invece per il 3-4-1-2 con Vanja Milinkovic -Savic in porta, davanti a lui difesa a tre formata da Pavlovic, Veljkovic e Milenkovic, davanti a loro in mezzo al campo ci saranno Sergej Milinkovic-Savic e Lukic, con ai loro lati Mladenovic e Zivkovic, mentre Tadic sosterrà il tandem Mitrovic-Vlahovic.

Le probabili formazioni di Brasile – Serbia

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Danilo, Thiago Silva, Marquinhos, Alex Telles; Casemiro, Fred; Raphinha, Neymar, Vinicius Jr; Richarlison. Allenatore: Tite.

SERBIA (3-4-1-2): V. Milinkovic-Savic; Pavlovic, Veljkovic, Milenkovic; Zivkovic, Lukic, S. Milinkovic-Savic, Mladenovic; Tadic; Mitrovic, Vlahovic. Allenatore: Stojkovic.

Dove vedere la partita in tv e in streaming

Sarà possibile seguire il match Brasile – Serbia valido per la prima giornata del girone G della Coppia del Mondo di Qatar 2022 in diretta tv su Rai 1, e in streaming su Rai Play, piattaforma a cui si può accedere scaricando l’app su smartphone o tablet, oppure collegandosi da pc.