Brescia-Livorno: la presentazione

logo-livornoLivorno – Dopo un anno di pausa il Livorno torna ad affrontare il Brescia per la prima trasferta della stagione del Centenario. Una sfida che evoca dolci ricordi per chi ama la maglia amaranto. La doppia finale che regalò il ritorno in Serie A con la perla di Alino Diamanti, la soffertissima semifinale di due anni fa con il gol di Corvia poi neutralizzato dalla punizione di Paulinho sono capitoli fondamentali della storia del club di via Indipendenza.

Sabato sera, dopo il mezzo passo falso all’esordio contro il Carpi, il Livorno proverà a ripartire dal “Rigamonti”. Un campo sempre ostico dove per fare risultato servirà un Livorno ‘vero’, capace di reggere per tutti i 90 minuti e di non disunirsi alla prima difficoltà. Il Brescia, alla prima davanti al suo pubblico e reduce dalla sconfitta del Matusa contro l’ambizioso Frosinone di Chico Dionisi, cercherà in tutti i modi di riscattarsi. Nonostante si tratti solo della seconda di campionato le due squadre, pur senza ansie da classifica, sono già chiamate al rilancio per evitare i primi pesanti mugugni di critica e tifoseria.

Per la trasferta in terra lombarda Gautieri dovrà rinunciare a Galabinov, assente perché convocato dalla Nazionale bulgara, ma potrà contare su Emerson che ha scontato il turno di squalifica. L’attaccante sarà sostituito da Jefferson mentre con il ritorno del Borges e la partenza di Meola, ceduto al Barletta in prestito, dovrebbe trovare una maglia da titolare Maicon con Bernardini e Ceccherini in ballottaggio per l’altro posto al centro della difesa. A centrocampo fiducia al trio composto da Moscati, Djokovic e Mosquera.

In casa bresciana mister Iaconi con tutta probabilità lancerà subito nella mischia gli ultimi arrivati Sestu e Bentivoglio, due innesti in grado di far innalzare notevolmente la qualità del centrocampo azzurro mentre in attacco si affiderà al collaudato tandem formato dall’Airone Caracciolo e Corvia.

Fischio d’inizio stasera alle ore 20.30. Arbitra Manganiello di Pinerolo.

[Luca Aprea – Fonte: www.amaranta.it]