Cagliari – Juventus 1-2: decide un gol di Vlahovic

1719

Cagliari Juventus cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Cagliari – Juventus del 9 aprile 2022 in diretta: i bianconeri battono in rimonta la squadra di Mazzarri, al suo quinto ko di fila. Sotto di un gol, pareggiano con de Ligt e grazie a Vlahovic portano a casa tre punti pesantissimi

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: CAGLIARI - JUVENTUS 1-2

La redazione di calciomagazine.net ringrazia per l'attenzione e dà appuntamento ai prossimi live

SECONDO TEMPO

49' finisce all'Unipol Domus. La Juve batte un generoso Cagliari, alla sua quinta sconfitta consecutiva

46' conclusione di sinistro di Pereiro che finisce alta sopra la traversa!

43' saranno quattro i minuti di recupero

40' nella Juventus dentro Bonucci al posto di Cuadrado

38' Lancio troppo lungo di kean per Cuadrado

36' nella Juventus entra Kean al posto di Dybala

33' doppio cambio nel Cagliari: dentro Obert e Keita Balde al posto di Lykogiannis e Deiola

30' VANTAGGIO JUVE!!!! Gran giocata di Dybala che riesce a servire Vlahovic, il quale riesce a liberarsi di Lovato e di sinistro mette la palla alle spalle di Cragno!

28'  conclusione di destro debole di Vlahovic, neutralizzata da Cragno!

25' Vlahovic serve  Dybala che a sua volta passa la palla a Cuadrado che calcia di prima intenzione col destro! Conclusione a lato di pochissimo!

23' nella Juventus dentro Bernadeschi al posto di Rabiot

23' verticalizzazione di Rabiot per Vlahovic che controlla la palla e calcia immediatamente col sinistro: palla sull'esterno della rete!

21' nel Cagliari dentro Pereiro al posto di Pavoletti

18' intervento falloso di Lovato ai danni di Chiellini

17' Pssaggio di Cuadrado per Zakaria che per scivola e la palla arriva a Cragno che anticipa tutti

13' cambio nel Cagliari: dentro Rog al posto di Dalbert

10' gioco fermo perché é rimasto a terra Dalbert

8' punizione per la Juventus. la batte Pellegrini per Cuadrado ma il tiro del colombiano viene ribattuto

7' cartellino giallo per Lykogiannis per intervento falloso

3' conclusione al volo di Dybala! Palla alta sopra la traversa!

'1' Si riprende a giocare, sena cambi

PRIMO TEMPO

47' finisce un primo tempo intenso, divertente e ricco di emozioni

45' PAREGGIO JUVENTUS!!! Sugli sviluppi del corner i difensori del Cagliari lasciano libero de Ligt che viene servito all'indietro da Cuadrado e di testa mette la palla in rete!

45' conclusione potentissima di Cuadrado dalla distanza! Parata strepitosa di Cragno che mette la palla in calcio d'angolo!

43' saranno due i minuti di recupero

41' Pavoletti regala il pallone a Vlahovic ma il suo tiro imperfetto spedisce la palla sopra l'incrocio dei pali!

39' intervento falloso di Chiellini su Pavoletti. punizione per il Cagliari

38' tiro di Pellegrini intercettato di schiena da Rabiot

37' palla messa in mezzo da Bellanova per Pavoletti che scivola 

36' palla interessante di de Ligt per Vlahovic che pressato da Bellanova non riesce a crossare

36' si riprende a giocare

35' a terra Joao Pedro. L'arbitro ferma il gioco per consentire di valutare le condizioni del capitano del Cagliari

34' altra punizione da buona posizione per la Juve. Calcia forte di destro Cuadrado ma la deviazione di DDybala si spegne tra le braccia di Cragno!

30' brutta conclusione di Danilo dalla distanza. Palla lontanissima dalla porta difesa da Cragno. Fischi del pubblico

29' punizione da ottima posizione in favore della Juventus a seguito di un fallo ai danni di Dybala. la batte Dybala con un sinistro a giro! Palla di pochissimo a lato!

27' conclusione di Vlahovic ma c'é l'ottima chiusura di Altare

26' tiro potente ma impreciso dalla distanza di Zakaria! Palla alta sopra la traversa!

25' Vlahovic cerca di mettere la palla in mezzo ma il suo tiro non filtra

23' GOL ANNULLATO per un tocco di mano di Rabiot segnalato dal quarto uomo

21' PAREGGIO JUVE! Dybala mette la palla in mezzo che però viene respinta, la difesa sarda é poco reattiva ad andare a chiudere Pellegrini, che insacca!

19' cross teso di Danilo per l'inserimento di Zakaria, ma è bravo Cragno a far sua la palla!

18' tiro improvviso di Zakaria! Parata di Cragno! Ottima ma anche un po fortunosa

16' gioco fermo perché, a seguito di un contratso con Dalbert, Zakaria é rimasto a terra

12' contrasto in area tra Altare e Dybala. per Chiffi tutto regolare, si riparte con una rimessa dal fondo

10' CAGLIARI IN VANTAGGIO!!!! Grande giovata di Marin, splendido tiro fore e preciso, di piatto destro, di Joao Pedro e gol pesantissimo che sblocca il risultato!

8' sponda per Joao pedro che cerca di mettere la palla in mezzo ma non trova alcun compagno

8' cross di Dalbert ma la palla viene allontanata da Chiellini

6' fallo di Vlahovic su Lovato

4' cross di Vlahovic, deviato in calcio d'angolo. Sugli sviluppi del corner battuto da Cuadrado, la Juve é costretta ad arretrare e costruire il gioco a centrocampo

4' Vlahovic prova a calciare di sinistro ma il suo tiro viene interevttato da Lovato

3' cross di pellegrini per Cuadrado ma il passaggio é troppo lungo per il colombiano. Si riparte co la rimessa laterale del Cagliari

3' intervento falloso ai danni di Dybala

3' tentativo di testa di Rabiot; la palla finisce direttamente in fallo laterale

2' scatto di Pavoletti che commette fallo su Cragno. L'arbitro vede tutto e decreta la punizione in favore della Juve

1' rimessa laterale in favore della Juventus: la palla arriva a Deiola che non rischia e appoggia la palla all'indietro per Cragno

1' partiti! primo palllone battuto dalla Juventus

squadre in campo

Un cordiale buonasera a tutti i lettori collegati per vivere insieme alla rdazione di calciomagazine.net ogni emozione di Cagliari - Juventus

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Altare, Lovato, Carboni; Bellanova, Deiola (dal 38' st Keita Balde), Marin, Dalbert (dal 13' st Rog), Lykogiannis (dal 33' st Obert); Pavoletti (dal 21' st Pereiro), Joao Pedro. A disposizione: Aresti, Radunovic, Obert, Walukiewicz, Zappa, Baselli, Ceter, Keita Balde, Pereiro Allenatore: Mazzarri.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, de Ligt, Chiellini, Pellegrini, Zakaria, Arthur, Rabiot (dal 23' st Bernardeschi), Cuadrado (dal 41' st Bonucci); Dybala (dal 35' st Kean), Vlahovic. A disposizione Perin, Pinsoglio, Alex Sandro, Bonucci, Rugani, Bernardeschi, Miretti, Kean Allenatore: Allegri.

Reti: al 10' Joao Pedro, al 45' de Ligt, al 30' st Vlahovic

Ammonizioni: Lykogiannis

Recupero: 2' nel primo tempo e 4' nella ripresa

I convocati della Juventus

Portieri: Szczesny, Pinsoglio, Perin.
Difensori: Chiellini, De Ligt, Danilo, Cuadrado, Alex Sandro, Pellegrini, Bonucci, Rugani.
Centrocampisti: Arthur, Bernardeschi, Rabiot, Zakaria, Miretti.
Attaccanti: Vlahovic, Dybala, Kean.

Le dichiarazioni di Mazzarri alla vigilia

“Abbiamo sempre fatto un buon calcio in questo 2022, penso che i tifosi abbiano visto buone prestazioni da parte nostra, dovremo cercare di rendere la vita ad una squadra di vertice come la Juventus, guardando in casa nostra e non al resto. Voglio che ci sia ottimismo attorno a noi, nel girone di ritorno i numeri sono dalla nostra parte e tutti avremmo voluto essere già salvi a inizio aprile ma dobbiamo indossare l’elmetto e lottare per questi colori. Sono il primo a farlo, il gruppo è con me e insieme dobbiamo andare avanti, reagendo come già fatto in passato, perché il campionato non è finito né finirà con la gara di domani. Non mi piace fare calcoli e tabelle, in questi mesi abbiamo sorpreso qualche big e incassato sconfitte brucianti. Il calendario ti pone sempre sfide diverse, con squadre dagli obiettivi differenti, possiamo e dobbiamo giocarcela sino alla fine evitando errori macroscopici come quelli dell’ultima gara. Credo che sia fondamentale l’attenzione in fase di non possesso e copertura, mantenendo equilibrio, poi il calcio talvolta ti dà e altre ti toglie, come successo contro Napoli e Milan. Vogliamo come sempre dare il massimo per raggiungere un risultato importante, un’altra impresa come già fatto in passato”, rilancia il tecnico rossoblù. “Avremo la spinta dei nostri tifosi, che ci sostengono sempre anche in trasferta: loro sono il dodicesimo e anche il tredicesimo uomo in campo, poterci contare nella nostra casa sarà importante perché amano i nostri colori e devono sostenerci fino al 95′ lottando con noi. Sia Rog che Walukiewicz non hanno i 90’ e dovrò tenerne conto, perché giocando dall’inizio avrei bisogno di un cambio pronto dopo un tot di minuti. Gli attaccanti? Tutti devono aiutare in fase difensiva e permettere alla squadra di rimanere bilanciata, evitando di andare all’attacco senza criterio. Domani giocherà chi riterrò più adatto alla gara e al piano sul quale abbiamo lavorato. Del ko di sono assunto tutte le responsabilità per come è andata, è una sconfitta che brucia molto al termine di una partita strana. I ragazzi conoscono il peso di come è andata, ad un certo punto siamo andati allo sbaraglio alla ricerca del pareggio in nome della nostra volontà di giocare un calcio propositivo. Dobbiamo essere più tranquilli, ha assomigliato alla gara contro la Lazio, quando avevamo affrontato un avversario molto forte a viso aperto anziché coprirci maggiormente. Bisogna avere equilibrio, archiviamo il 5-1 di Udine dopo avere fatto mea culpa e guardiamo avanti”.

Le dichiarazioni di Allegri alla vigilia

“Quella di domani è una partita molto complicata, il Cagliari è reduce da una brutta sconfitta a Udine. Giocare a casa loro è sempre difficile, sono una squadra fisica che alza molto la palla. Noi dobbiamo essere consapevoli di questo. Contano solo i tre punti, la Roma è a meno cinque e non dobbiamo perdere il nostro obiettivo: entrare tra le prime quattro per giocare la Champions League nella prossima stagione. La squadra si è allenata nel migliore dei modi e stiamo bene fisicamente. Saranno assenti Locatelli – che starà fuori per quattro settimane -, Morata e De Sciglio, entrambi squalificati. Bonucci sta molto meglio, valuterò se farlo giocare dall’inizio o se portarlo in panchina. Rabiot? Nel centrocampo a due si trova meglio, ha gamba e molta forza, ha un motore diverso. Ma ci sono alcune partite che, per necessità, dobbiamo giocare a tre. McKennie speriamo che nel giro di un mese, ai primi di maggio, possa tornare a disposizione. Avendo una partita a settimana – tranne che per la Coppa Italia – possiamo solo migliorare. Ogni squadra arriva nella posizione che merita, noi in questo momento siamo quarti e meritiamo di essere lì. Da qui alla fine non possiamo scherzare, mancano sette partite e dobbiamo essere più precisi in zona offensiva”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Daniele Chiffi,  coadiuvato dagli assistenti Giallatini e Preti; quarto uomo ufficiale Santoro. Al Var ci sarà Valeri mentre assistente al Var sarà Bindoni.

La presentazione del match

Una sfida importante per entrambe le squadre: il Cagliari di Mazzarri é a tre punti dalla terzultima mentre la Juventus deve vincere per conquistare un posto in Europa.  I rossoblù vengono dalla sconfitta esterna per 5-1 contro l’Udinese e sono quartultimi, a quota 25 con un cammino di cinque partite vinte, dieci pareggiate e sedici perse, siglando ventinove gol e incassandone cinquantanove. Il bilancio delle ultime cinque sfide parla di una vittoria e cinque sconfitte con tre reti segnate e nove subite. I bianconeri sono reduci dalla sconfitta casalinga di misura contro l’Inter e sono quarti in classifica, con 59 punti, frutto di diciassette vittorie, otto pareggi e sei sconfitte con quarantasette gol fatti e ventisette subiti. Nelle ultime cinque sfide hanno vinto due volte e perso tre, siglando sei reti e subendone cinque. Sono ottantuno i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di dodici vittorie per il Cagliari, ventisei pareggi e quarantatré affermazioni per la Juventus. All’andata, lo scorso 21 dicembre, la squadra di Allegri si impose col risultato di 2-0.

QUI CAGLIARI – Mazzarri  dovrà rinunciare allo squalificato Grassi in mezzo al campo e agli infortunati Baselli, Nandez, Ceppitelli e Strootman. Probabile il consueto modulo 3-5-2, con Cragno tra i pali e con Lovato, Goldaniga e Carboni a formare il blocco difensivo. In cabina di regia Marin con Deiola e Dalbert; sulle corsie Bellanova e Lykogiannis. Davanti Pavoletti e Joao Pedro.

QUI JUVENTUS – Allegri dovrà rinunciare agli squalificati De Sciglio e Morata e agli infortunati Chiesa, Aké, Kajo Jorge, Locatelli e McKennie Probabile il consueto modulo 4-4-2 con Szczesny tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale Chiellini-de Ligt e da Danilo e Alex Sandrosulle fasce. A centrocampo Cuadrado, Arthur e Zakaria; davanti  Dybala e Vlahovic.

Le probabili formazioni di Cagliari – Juventus

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato, Carboni; Bellanova, Deiola, Marin, Dalbert, Lykogiannis; Pavoletti, Joao Pedro. Allenatore: Mazzarri.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, de Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Arthur, Zakaria, Rabiot; Dybala, Vlahovic. Allenatore: Allegri.

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Cagliari – Juventus, valido per la trentaduesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick. La gara sarà visibile anche su Sky Sport Calcio (numero 202 del satellite e 473 del digitale terrestre).; gli abbonati Sky potranno seguirla anche su SkyGo, app scaricabile gratuitamente.