Juventus – Inter 0-1: decide una rete di Calhanoglu su rigore

3579

Juventus Inter cronaca diretta live risultato in tempo reale

La partita Juventus – Inter del 3 aprile 2022 in diretta: nel finale di primo tempo l’episodio che consegna ai nerazzurri tre punti pesantissimi

TORINO – Domenica 3 aprile, alle ore 20.45, all’Allianz Stadium di Torino, per la prima volta al 100% di capienza dopo oltre due anni, andrà in scena il Derby d’Italia Juventus – Inter, posticipo serale e big match della trentunesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022. Una sfida che pone di fronte la seconda e la terza in classifica e che potrebbe essere molto indicativa in merito al prosieguo della stagione. Le due squadre sono, al momento, separate da un solo punto, anche se l’Inter deve ancora recuperare la gara contro il Bologna. Qualora la Juventus dovesse vincere la sorpasserebbe; la squadra di Inzaghi cercherà, però di vincere a tutti i costi per non perdere terreno dal Milan capolista, che dista già sette lunghezze.

Cronaca con commento in tempo reale

RISULTATO FINALE: JUVENTUS - INTER 0-1

SECONDO TEMPO

51' è finita! L'Inter batte la Juventus 1-0 grazie a una rete di Calhanoglu su rigore sul primo tempo. Prova di forza della squadra di Inzaghi che risponde al Napoli e prova a mettere un pò di pressione al Milan domani impegnato in casa con il Bologna. Un successo che stacca forse definitivamente i bianconeri dai giochi scudetto e che dunque conferma lo scenario a tre con le milanesi e il Napoli. Tra i migliori in campo Skriniar, Calhanoglu e Brozovic da una parte mentre Zakaria, Rabiot e Cuadrado dall'altra. Vi ringraziamo per averci scelto e vi aspettiamo domani con i due posticipi da non perdere: alle 18.45 c'è Verona - Genoa e alle 20.45 Milan - Bologna. Da Calciomagazine un saluto a tutti, alla prossima!

51' lungo lancio di De Sciglio sul secondo palo per Vlahovic e colpo di testa a lato

49' palla scodellata in area, ottimo anticipo di Skriniar e qualche istante più tardi proteste di Vlahovic per una leggera cintura in area di D'Ambrosio ma nessun intervento del VAR, anche l'attaccante sbraccia un pò

48' filtrante di Arthur sulla pressione di Gosens ma in area non c'è nessun compagno

46' filtrante di Dybala in area, c'è un tocco ed è angolo: palla su Darmian ma carambola su Danilo e rinvio dal fondo per Handanovic

46' lascia il campo Dzeko per Gosens

45' 5 minuti di recupero

44' fallo di Vidal al limite dell'area su Bernardeschi, punizione da posizione interessante per Dybala: batte l'argentino con il mancino sul primo palo, palla alta e larga

42' pronto all'ingresso anche Gosens per questo finale

40' chiusura di Perisic su Dybala in angolo: palla lunga sul secondo palo con Bastoni che anticipa Vlahovic

39' in campo Arthur per Rabiot e Bernardeschi per Cuadrado

37' conclusione del vertice destro di Dybala con il mancino, c'è solo potenza, blocca Handanovic in due tempi

36' Correa in verticale per Dzeko che entra in area, punta De Ligt bravo a murargli il tiro. Qualche istante dopo Darmian soffia palla a De Sciglio, scarica basso in area per Correa ma alza la mira da favorevole posizione!

35' Correa anticipa De Ligt sulla sinistra d'attacco, passaggio per Barella che in area di prima la scambia con Vidal ma difetta nel controllo e perde l'occasione per calciare da ottima posizione!

34' prova a schiacciare l'Inter sulla propria trequarti campo la Juve

33' in campo Vidal e Gagliardini per Calhanoglu e Brozovic

31' giallo per Calhanoglu che trattiene uno scatenato Dybala

30' trattenuta reiterata di Perisic su Dybala, giallo inevitabile sulla ripartenza Juve

28' palo terrificatante di Zakaria!! Slalom gigante sulla trequarti del 28 bianconero e bolide dal limite che viene probabilmente sporcato sul legno dai polpastrelli di Handanovic che si distende sulla sua destra!

28' lascia il campo Morata per Kean mentre De Sciglio prende il posto di Alex Sandro

27' cross basso in area sul primo palo per Vlahovic anticipato sul fondo da Skriniar: palla sul primo palo dove interviene di testa Dzeko ad allontanare

26' ok per i due giocatori, si riprende con un possesso palla Juve

25' palla scodellata in area con D'Ambrosio e Morata che si scontrano nella dinamica dell'uscita di Handanovic che finisce per travolgere tutti. Gioco fermo e staff medico in campo

24' lancio per Dzeko, ottimo intervento in scivolata in anticipo di Chiellini e dall'altra parte buona copertura di Perisic che evita di regalare un angolo

22' palla recuperata dal fondo da Cuadrado e scarico per Morata che calcia largo ma gioco fermo perchè la palla crossata dal colombiano era uscita

21' grande duello sulla bandierina tra Bastoni e Zakaria con quest'ultimo che ha la meglio e rinvio lungo del portiere bianconero

18' verticalizzazione di Rabiot per Vlahovic che nello stretto in area di libera di Skriniar ma conclude largo alla sinistra di Handanovic!

17' può rientrare Dzeko

16' l'arbitro invita Dzeko a bordo campo perchè perde un pò di sangue dal naso

15' gioco fermo, a terra Dzeko dopo un contrasto con Chiellini

14' in campo dunque Darmian per Dumfries e Correa per Lautaro Martinez

12' scambio a tre con Alex Sandro, Morata e Dybala ma ottima diagonale difensiva di Perisic!

11' primi movimenti sulla panchina nerazzurra con Darmian e Correa che dovrebbero entrare

9' buon break alto di Zakaria su Bastoni costretto al fallo: alla battuta della punizione dal limite dell'area dal vertice destro Cuadrado ma l'arbitro attende una segnalazione del VAR per un possibile rigore! Il VAR conferma la punizione che batte Dybala e trova la deviazione di Bastoni sul fondo. Sull'angolo scontro tra Chiellini e Skriniar, punizione per la difesa

7' rinvio corto di Handanovic per Skriniar, si inserisce Morata di prima in area per Dybala, cross basso al centro intercettato da Brozovic che salva da un'azione molto pericolosa!

6' cross di Perisic, con un pugno allontana un incerto Szczesny quindi rimessa laterale conquistata dai bianconeri

4' punizione per la Juventus sulla trequarti campo, alla battuta Cuadrado palla morbida in area allontana dalla difesa quindi ci prova dal limite con il mancino Dybala a lato di alcuni metri

2' si alza la bandierina, offside per Vlahovic. Dall'altra parte Barella per Dumfries in area intercettato da Alex Sandro e palla innocua per il portiere

si parte! Calcio d'avvio questa volta battuto dall'Inter

squadre nuovamente in campo per il secondo tempo

ben ritrovati! Prima di seguire il secondo tempo vi diamo qualche voto parziale per il fantacalcio. In casa Juve ben De Ligt in difesa con 6.5 mentre sulla trequarti il più brillante è Cuadrado con 6.5. Gli altri bianconeri sulla sufficienza con Danilo, Locatelli, Alex Sandro e Vlahovic sul 5.5. In casa Inter bene Skriniar in difesa con un 6.5 e stesso voto anche per Brozovic e Calhanoglu. Da rivedere Handanovic, Bastoni incerti in particolare entrambi in un episodio che ne vale il 5.5. Per il resto tutti sul 6, con Dzeko e Perisic sul 6-

PRIMO TEMPO

55' si chiude qui un intenso primo tempo tra Juventus e Inter. Chiudono avanti i nerazzurri grazie a rigore trasformato al 50' da Calhanoglu. Ottima partenza della squadra di Allegri quindi gara in equilibrio e ritmo che è un pò sceso nella seconda parte. Finale concitato con il rigore ripetuto dal giocatore Turco. Piccola pausa e torniamo per vivere le emozioni del secondo tempo. Da non perdere i voti parziali dei protagonisti per tutti i fantallenatori di Fantamagic.it, fra pochi minuti

54' pescato in offside Lautaro su lancio di prima in profondità di Calhanoglu, sale bene De Ligt

53' filtrante di Cuadrado, velo di Morata e diagonale in area di Vlahovic a lato

52' punizione conquistata ai 25 metri da Vlahovic, spinta di Skriniar punita. Sulla battuta Cuadrado, palla sulla barriera quindi altra uscita un pò rischiosa di Handanovic, in qualche modo Calhanoglu allontana

51' recupero extra con le varie interruzioni per questo episodio del rigore

50' HAKAN CALHANOGLU!!!! INTER IN VANTAGGIO!!! Questa volta il turco lascia partire una conclusione con il destro all'angolino alla destra di Szczesny che non ci può arrivare!

46' batte Calhanoglu PARATA!!! Conclusione un pò centrale sulla destra di Szczesny che respinge, palla che carambola sul piede del turco quindi un intervento in scivolata di Danilo e De Ligt con palla che finisce in fondo al sacco ma è stato segnalato un fallo in attacco! Altro VAR in corso. INCREDIBILE! Si ribatte il calcio di rigore! De Ligt è entrato prima in area di rigore e si deve ripetere. Giallo per proteste a Skriniar! Sta succedendo di tutto!

45' 5 minuti di recupero

43' intervento in area su Dumfries che cade a terra sulla pressione di Morata. Il giocatore provava a passare tra l'attaccante e Alex Sandro ma l'arbitro non interviene. Resta qualche dubbio sull'episodio, l'arbitro va al VAR! Morata schiaccia il piede in area e l'arbitro assegna il RIGORE!!! Ammonito Cuadrado!

41' percussione di Dumfries, intervento falloso di Alex Sandro. Grande agonismo in campo

40' ritmo sensibilmente sceso in questa seconda parte di tempo dopo una primo molto sostenuto soprattutto grazie alla Juventus

39' fallo di Perisic su Cuadrado a interrompere una ripartenza, solo punizione

38' filtrante un pò lungo di Brozovic per Dumfries che non parte e sfera sul fondo, gesto di disappunto del centrocampista

37' da Calhanoglu per Dzeko che crossa morbido dalla sinistra, blocca senza problemi in uscita Szczesny

36' per adesso i duelli tra Vlahovic e Skriniar e tra De Ligt e Dzeko sono a favore delle difese

36' lungo lancio per Vlahovic, Skriniar in vantaggio colpisce di testa in anticipo

34' primo cambio dunque obbligato per Allegri con Zakaria per Locatelli

33' ATTENZIONE non ce la fa Locatelli! Staff medico nuovamente in campo, Lautaro sportivamente si sincera delle condizioni dell'avversario. Problema anche alla gamba per lui oltre che alla testa. Cambio inevitabile con il giocatore che lascia il campo con le sue gambe. Giocatore in lacrime, si spera in niente di grave per la gamba

32' scambio nello stretto in area tra Lautaro e Calhonoglu e conclusione murata in scivolata da uno straordinario De Ligt!

31' si scalda anche Zakaria con i due mediani gravati dal giallo in appena 30 minuti. Lancio di Chiellini per Vlahovic che cade al limite ma non c'è nulla

29' palla scippata da Cuadrado a Bastoni, cross basso per Morata che in area di vede murare il primo tentativo da Brozovic e il secondo da Skriniar quasi sulla linea di porta! Dall'altra parte Brozovic dalla distanza non inquadra lo specchio della porta

28' scivola Brozovic ai 30 metri, Vlahovic innesca Dybala e conclusione in area bloccata a terra da Handonovic

26' giallo per Locatelli, intervenuto in ritardo su D'Ambrosio, gamba alta per lui sullo stomaco del difensore. Si scusa il centrocampista bianconero alla vista dei tacchetti sotto la maglietta dell'avversario

25' verticalizzazione rasoterra di Barella per Lautaro che cicca la palla ma la Juve non riparte, pressione fallosa di Morata su Dumfries

23' intervento falloso su Lautaro di Chiellini che tocca prima la palla. I due giocatori a terra dopo lo scontro. Nessun problema per i due che sportivamente si stringono la mano e cercano di chiarirsi

22' chiusura di Brozovic in area u Dybala ma che disimpegno errato di Calhanoglu! Angolo di Dybala, allontana di testa D'Ambrosio ben posizionato

21' verticalizzazione per Vlahovic, costretto all'uscita fuori area con i piedi Handanovic ad alleggerire in fallo laterale

20' lancio di Handanovic per la sponda in verticale di Dzeko per Calhanoglu che non riesce a far proseguire su Lautaro. Qualche istante prima Rabiot interviene su Lautaro al limite dell'area non segnalato

19' possesso palla Inter molto basso, linea alta della squadra di Allegri

17' intervento di Skriniar su Vlahovic, una spinta non sanzionata ma il giocatore cade un pò male sulla schiena. Nessun problema per il bomber bianconero, si riparte con il possesso Inter

16' pennellata di Vlahovic sul palo più lontano in area per Morata passato alle spalle di Dumfries ma di testa non inquadra lo specchio della porta

15' giallo a Rabiot per intervento in ritardo su Barella

14' apertura di Dybala per Alex Sandro che scambia con Morata ma ottimo il raddoppio di D'Ambrosio e qualche istante più tardi prova dalla distanza Cuadrado con una conclusione bassa, si distende sulla sua destra e respinge con i pugni Handanovic!

13' fallo di Locateli in ritardo su Dumfries, il bianconero dopo il colpo non è al 100% qualche problema con la vista e potrebbe entrare Arthur a breve

12' dall'altra parte lunto traversone di Dumfries sul secondo palo per Perisic che non ci arriva di testa

11' tentativo con il manciono a giro dai 25 metri di Dybala con palla che supera Handanovic ma di poco anche la traversa!

10' palla in verticale su Vlahovic di Morata, Skriniar lo porta sull'esterno e in area conclusione deviata sul fondo dal difensore: batte Cuadrado direttamente verso la porta, questa volta è efficace l'intervento con i pugni del portiere

8' dall'altra parte fallo di Barella su Danilo, punizione Juve sulla trequarti offensiva: palla in area per De Ligt anticipato, nuovo cross di Cuadrado e uscita a un pò vuoto di Handanovic con i pugni, la palla si impenna e finisce su ginocchio di Chiellini e sulla traversa! La difesa libera con un pò di affanno

7' Dumfries per la sovrapposizione di D'Ambrosio, chiusura in scivolata di Rabiot per il primo corner Inter: palla sul secondo palo per Skriniar di Calhanoglu e colpo di testa respinto da Szczesny quindi Chiellini disimpegna

6' ottimo break di Dumfries sulla trequarti su Martinez a sua volta anticipato ai 25 metri

5' cross corto dal fondo molto interessante di Dybala imbeccato da Rabiot per il colpo di testa in area di Morata alto!

2' intervento in gioco pericoloso con la gamba alta vicino al volto di Locatelli, subito un giallo. Decisione pesante perchè diffidato, salterà il prossimo match. Gioco fermo con staff medico in campo per verificare le condizioni del giocatore. Lo stesso Lautaro si accerta delle condizioni dell'avversario. Intervento pericoloso ma involontario, si abbracciano i due giocatori e numero 27 bianonero con un turbante in testa

1' Danilo dalla destra imbuca Vlahovic che da posizione defilata in area conclude debole sul primo palo dove non ha problemi Handanovic a bloccare

si parte! Calcio d'avvio battuto dalla Juventus oggi nella classica maglia bianconera, Inter in quella nerazzurra

terminato questo momento molto commovente con l'Allianz Stadium illuminato con le luci dei cellulari, ricordiamo l'importanza della pace

momento suggestivo prima del fischio iniziale con Gaia e Kateryna Pavlenko a intonare il celebre brano "Image" di John Lennon. "Ho pensato alla canzone “Imagine” perché è un testo universale, di speranza, che oggi viene insegnato anche nelle scuole per far avvicinare i bambini ai valori della pace, della fratellanza e della tolleranza" ha detto il Presidente delle Lega Serie A, Lorenzo Casini

Irrati sarà l'arbitro del match di questa sera

Ci siamo! Squadre in campo pronte ad affontarsi, pochi istanti e saremo pronti a commentare questo derby d'Italia

Squadre nel tunnel pronte a fare il loro ingresso in campo, entusiasmo alle stelle con capienza al 100%

Inzaghi ritrova dal primo minuto a centrocampo Brozovic mentre in difesa ha scelto D'Ambrosio per sostituire De Vrij non in perfetta forma

Allegri con il 4-2-3-1, Zakaria dalla panchina mentre con Rabiot ci sarà il rientrante Locatelli in mediana

20:15 serata speciale per Dybala che gioca probabilmente l'ultimo match contro l'Inter con la maglia bianconera. Infatti è ufficiale il mancato rinnovo con il club e si dovrebbe andare verso la separazione alla conclusione dalla stagione 2021/2022

20:11 le squadre hanno fatto il loro ingresso in campo per il riscaldamento

Un saluto ai lettori di Calciomagazine, siamo giunti alla match clou della giornata. Benvenuti alla diretta di Juventus - Inter, gara che seguiremo a partire dalle ore 20.45 con la nostra consueta cronaca con commento in diretta. I due allenatore hanno scelto gli undici titolari. E' partito countdown, vi terremo aggiornati nel pre partita su tutte le novità del match.

TABELLINO

JUVENTUS (4-2-3-1): 1 Szczesny; 6 Danilo, 4 De Ligt, 3 Chiellini, 12 Alex Sandro (dal 28' st 2 De Sciglio); 27 Locatelli (dal 34' st 28 Zakaria), 25 Rabiot (dal 39' st 5 Arthur); 11 Cuadrado (dal 39' st 20 Bernardeschi), 10 Dybala, 9 Morata (dal 28' st 18 Kean); 7 Vlahovic. A disposizione: 23 Pinsoglio, 36 Perin, 19 Bonucci, 24 Rugani. Allenatore: Massimiliano Allegri.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 37 Skriniar, 95 Bastoni; 2 Dumfries (dal 14' st 36 Darmian), 23 Barella, 77 Brozovic (dal 33' st 5 Gagliardini), 20 Calhanoglu (dal 33' st 22 Vidal), 14 Perisic; 9 Dzeko (dal 46' st 18 Gosens), 10 Lautaro (dal 14' st 19 Correa). A disposizione: 97 Radu, 6 De Vrij, 7 Sanchez, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 32 Dimarco, 88 Caicedo. Allenatore: Simone Inzaghi.

Reti: al 50' pt Calhanoglu (rigore)

Ammonizioni: Lautaro Martinez, Rabiot, Locatelli, Skriniar Morata, Cuadrado, Perisic, Calhanoglu

Recupero: 5 minuti nel primo tempo e nella ripresa

Le dichiarazioni di Allegri alla vigilia

“Dobbiamo fare una grande prestazione per consolidare il quarto posto e giocare la Champions League nella prossima stagione. La squadra sta bene, è una bella partita da giocare. Abbiamo pareggiato all’andata a Milano e perso in Supercoppa Italiana: speriamo che tocchi a noi vincere questa volta. Affrontiamo una delle tre squadre, insieme a Milan e Napoli, favorite per la vittoria dello Scudetto. Domani giocano Dybala, Alex Sandro e Chiellini. Su Zakaria devo ancora decidere, sta bene ed è recuperato. Tra i titolari potrebbe esserci anche Bernardeschi. Bonucci verrà invece in panchina, è ancora un po’ indietro. A centrocampo ho tante soluzioni, Danilo però difficilmente giocherà lì. Mancano 50 giorni alla fine della stagione, e da qui in avanti dobbiamo rimanere concentrati per fare più punti possibili e raggiungere il quarto posto e la finale di Coppa Italia. In questa stagione siamo cresciuti molto ma non abbastanza per vincere. Per la prossima dobbiamo farci trovare ai blocchi di partenza nel migliore dei modi e questo ultimo periodo è molto importante. Sono molto contento di rivedere Carlos Tevez domani sera allo stadio, è stato un giocatore straordinario per la Juventus e per il calcio mondiale. Ho allenato tanti campioni e quando li ritrovo mi emoziono sempre perché mi hanno insegnato tanto».

Le dichiarazioni di Inzaghi alla vigilia

“Sarà una partita molto importante e non poteva esserci sfida migliore per dare un segnale forte all’ambiente e a noi stessi. Tutti sappiamo dell’importanza di Brozovic: lui per noi è fondamentale, in questi giorni ha lavorato abbastanza bene. Oggi con De Vrij farà l’intero allenamento, vediamo come risponderanno entrambi. Ieri abbiamo fatto un buon allenamento: tocca a noi, con rabbia e carattere, fare di più. Nelle ultime 7 partite abbiamo perso punti, con risultati non positivi. Sappiamo che corsa, aggressività e determinazione serviranno per fare una grande partita. L’avversario è di valore, lo stadio ostico: giocheremo una partita di personalità e carattere. Tutte le squadre di vertice hanno avuto momenti di difficoltà. Il nostro è coinciso con il doppio confronto con il Liverpool ed è iniziato con il derby perso. A inizio anno avrei messo la firma a essere ad aprile con: una Supercoppa in bacheca, gli ottavi di Champions ed essere in lotta per lo Scudetto, con un posto nelle prime quattro. Era quanto richiesto dalla società.  Da questo aspetto il risultato. Le prestazioni ci sono sempre state. Abbiamo creato tanto anche se abbiamo raccolto 7 punti in 7 partite. C’è delusione per i risultati e ora abbiamo voglia di fare risultato. Ci sono 9 finali da giocare, quella di domani è la più impegnativa. Sappiamo che servirà una grande partita. Il risultato inciderà sul morale e sulla classifica, poi mancheranno comunque otto partite più la semifinale di Coppa Italia. Abbiamo già affrontato la Juve in Supercoppa, vincendo. In campionato abbiamo pareggiato per un episodio nel finale. Sappiamo che la Juve è in un ottimo momento, reduce da una striscia di successi che l’ha portata a ridosso delle prime, dove tutti pronosticavano. La Juve a gennaio con gli arrivi di Vlahovic e Zakaria si è migliorata. Erano già forti prima. L’attacco della Juve ha tanti attaccanti da tenere d’occhio. L’importanza della partita ci carica, ovviamente. Giocheremo in trasferta, sarà diverso da essere a San Siro, ma avremo l’obbligo di fare una partita da vera Inter. L’indice di pericolosità dell’Inter è rimasto uguale a quello dei mesi migliori di questa stagione. Stiamo lavorando per migliorare i nostri difetti, già a partire da domani”.

L’arbitro

A dirigere il match sarà Massimiliano Irrati, della sezione di Firenze, coadiuvato dagli assistenti Ranghetti e Vivenzi; il Quarto Uomo sarà Ghersini. Il VAR dell’incontro sarà Mazzoleni, l’Assistente VAR Passeri. Il fischietto toscano ha arbitrato la Juventus quindici vittorie, con il bilancio di undici vittorie, due pareggi e due sconfitte il bilancio; diciassette i precedenti con l’Inter con all’attivo dieci vittorie, due pareggi e cinque sconfitte

La presentazione del match

Vediamo come le due squadre di presentano all’appuntamento. I bianconeri sono reduci dal successo casalingo per 2-0 contro la Salernitana ottenuto grazie alle reti di Dybala e Vlahovic, e sono quarti a quota 56 punti, con un cammino di diciassette partite vinte, otto pareggiate e cinque perse con quarantasette reti realizzate e ventisei incassate. Nelle ultime cinque sfide hanno vinto quattro volte e  perso in Champions League contro il Villarreal, siglando sette gol e prendendone quattro.  I nerazzurri, invece, prima della sosta avevano pareggiato in casa per 1-1 contro la Fiorentina: sono terzi con 60 punti, frutto di diciassette vittorie, nove pareggi e tre sconfitte; sessantadue gol fatti e ventiquattro subiti. Il bilancio delle ultime cinque sfide della squadra di Inzaghi parla di due vittorie e tre pareggi con otto reti siglate e due incassate. Sono centosettantasette i precedenti tra le due compagini, con il bilancio di ottantacinque vittorie dello Juventus, quarantacinque pareggi e quarantasette affermazioni dell’Inter. All’andata, lo scorso 24 ottobre, finì 1-1. A gennaio, invece, fu la squadra di Inzaghi ad aggiudicarsi la Supercoppa Italiana imponendosi per 2-1.

QUI JUVENTUS – Allegri dovrà rinunciare gli infortunati Chiesa, Aké, Kajo Jorge e McKennie e allo squalificato Pellegrini. Probabile il consueto modulo 4-4-2 con Szczesny tra i pali e difesa composta dalla coppia centrale Chiellini-de Ligt e da Cuadrado e De Sciglio sulle fasce. A centrocampo Locatelli, Arthur e Rabiot; davanti  Dybala e Vlahovic.

QUI INTER – Inzaghi, che dovrà fare a meno di deVrij, dovrebbe schierare il tradizionale modulo 3-5-2 con Handanovic tra i pali e pacchetto difensivo composto da D’Ambrosio, Skriniar, Ranocchia e Bastoni. In cabina di regia Brozovic con Barella e Calhanoglu mezze ali; sulle corsie esterne Dumfries e Perisic. In attacco Dzeko e Lautaro Martinez.

Le probabili formazioni di Juventus – Inter

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Chiellini, De Sciglio; Locatelli, Arthur, Rabiot; Dybala, Vlahovic, Morata. Allenatore: Allegri

INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Lautaro, Dzeko. Allenatore: S. Inzaghi

Dove vederla in TV ed in streaming

L’incontro Juventus – Inter, valido per la trentunesima giornata del campionato di calcio di Serie A 2021/2022, verrà trasmesso in diretta e in esclusivo su DAZN. Sarà visibile per i suoi utenti anche sulle smart tv di ultima generazione compatibili con la app, e, sempre grazie all’applicazione, su tutti i televisori collegati ad una console PlayStation 4/5 o Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), al TIMVISION BOX oppure ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.