Cagliari: la scheda di Josef Husbauer

388

Josef Husbauer arriva a Cagliari con sei mesi di ritardo e trova un ambiente dove tutto è cambiato. A segnalarlo era stato Zeman quest’estate, ma il Cagliari non aveva trovato l’accordo con lo Sparta Praga e il trasferimento era sfumato. Ora sbarca in Sardegna per mettersi a disposizione di Zola e aiutare i sardi nella difficile impresa della salvezza.

PUNTI DI FORZA – Husbauer è un trequartista che viene spesso usato anche come regista. Destro naturale, le sue principali doti sono la visione di gioco, gli inserimenti senza palla e i tiri da fuori. Questo, tradotto in soldoni, al fantacalcio vuol dire bonus. Le sue doti balistiche hanno fatto la fortuna dello Sparta Praga. Basta dire che, la scorsa stagione, mise a segno 18 gol in 29 presenze di campionato, per rendersi conto delle sue capacità. Ora, con lui, Zola spera di aver trovato quel giocatore in grado di dettare i tempi della manovra e rallentare il gioco in fase di non possesso che al Cagliari quest’anno mancava.

PUNTI DEBOLI – I dubbi su Husbauer vengono dal contesto in cui va ad inserirsi e dalla sua capacità di adattamento in tempi rapidi. Il Cagliari, al momento, è un cantiere aperto. Zola potrebbe tornare al 4-3-1-2 , marchio di fabbrica rossoblù degli ultimi anni, visto in Coppa Italia, o continuare sulla strada del 4-3-3 intrapreso da inizio stagione. Nel primo caso, Husbauer entrerebbe in competizione con Cossu per il ruolo di trequartista, nel secondo con Conti per quello di regista. Proprio contro il Parma,in coppa Italia, il ceko ha debuttato giocando da trequartista, senza però impressionare. L’impressione è che, vista la necessità di fare punti dei sardi, se Husbauer non risponderà subito “presente” ai primi appelli, potrebbe essere messo rapidamente ai margini della squadra.