Cagliari-Napoli 0-1: Un fulmine di Lavezzi spegne il Sant’Elia. Azzurri terzi

Sembrava dovesse finire a reti bianche la sfida del Sant’Elia. Il lampo di Lavezzi allo scadere va a sfatare il tabù del Cagliari e rilancia il Napoli. Un contropiede fulmineo firmato Cavani-Lavezzi dopo la respinta della barriera su quella che sembrava l’ultima azione della gara. Ancora decisivo l’argentino e il Napoli è terzo. Il Napoli parte subito attaccando, come ha sempre fatto sino ad ora lontano dalle mura amiche.

Il Cagliari è costretto a difendersi e ripartire. La squadra di Bisoli si chiude bene grazie al sacrificio delle punte e di Cossu. I difensori sardi cercano l’anticipo sugli attaccanti azzurri e riescono spesso ad averla vinta grazie anche all’assenza di Cavani in casa azzurra. L’attacco partenopeo è lezioso e spuntato e soltanto al 31’ arriva un pericolo per Agazzi con un colpo di testa in tuffo di Lavezzi, imbeccato molto bene da Hamsik. Sull’altra sponda, i contropiedi del Cagliari non pungono l’ottima difesa azzurra guidata dal solito Cannavaro e da Santacroce che appare ritrovato.

Intanto Mazzarri perde un Dossena dolorante e lancia il colombiano Zuniga. La ripresa assume un ritmo più lento rispetto alla prima frazione. Soltanto uno spunto di Lavezzi sulla destra al 49′ e un cross pericoloso di Cossu per Matri prima del colpo decisivo. Le squadre tirano i remi in barca mentre i tecnici iniziano la girandola delle sostituzioni. Un nuovo tocco lezioso di Sosa gli costa la sostituzione per l’ingresso di Cavani, mentre Bisoli chiama Acquafresca dalla panchina. Quando la gara sembra volgere al termine arriva prima un salvataggio di Hamsik e poi un calcio piazzato pericoloso per i padroni di casa che alimenta le speranze dei tifosi sardi e preoccupa il clan azzurro: sulla respinta della barriera parte un contropiede perfetto firmato Cavani-Lavezzi con il gol decisivo dell’argentino che spegne il Sant’Elia. Azzurri terzi e domenica si va a Roma dall’amico Reja.

TABELLINO:

CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi; Perico, Canini, Astori, Agostini; Conti, Biondini, Laner (42′ Nainggolan); Cossu (66′ Pinardi); Matri, Nenè (75′ Acquafresca). A disposizione. Pelizzoli, Biasi, Ariaudo, Giorico, Pinardi,  Acquafresca. All. Bisoli

NAPOLI (3-4-2-1): De Sanctis; Santacroce (60′ Campagnaro), Cannavaro, Aronica; Maggio, Yebda, Gargano, Dossena (41′ Zuniga); Hamsik, Sosa (56′ Cavani); Lavezzi. A disposizione: Iezzo, Grava, Blasi, Dumitru. All. Mazzarri.

ARBITRO: Rocchi di Firenze (Papi-Niccolai, quarto uomo: Gallione)

MARCATORE: 93′ Lavezzi

NOTE – Presenti circa diecimila spettatori, ammoniti Yebda e Nainggolan.

[Marcello Pelillo – Fonte: www.tuttonapoli.net]