Calcio d’Europa notizie del 10 febbraio 2017 da Inghilterra, Francia, Germania e Spagna

351

calcio mercato live cm

Mou verso il rinnovo, ecco Verratti. Asta per Brandt, Suarez niente finale di Copa del Rey

Nuovo appuntamento con le ultime notizie dai principali campionati europei. Oggi venerdì 10 febbraio facciamo il punto della situazione in Inghilterra, Francia, Germania e Spagna.

INGHILTERRA

Hart: Tra le pretendenti per accaparrarsi il portiere inglese, in questa stagione è in forza al Torino, ci sarebbe anche l‘Arsenal di Wenger. Il tecnico francese avrebbe individuato nell’ex Manchester City l’erede ideale per il dopo Cech.

Mourinho: Arrivato nell’estate scorsa al Manchester Utd firmando un importante contratto triennale, il portoghese già verso la fine di questa stagione potrebbe vedersi prolungare di un altro anno il proprio contratto. La speranza del club è che lo Special One possa raggiungere in due anni la vittoria del campionato.

De Vrij: Non ancora arrivata la possibilità di rinnovo con la Lazio, per il difensore olandese potrebbe aprirsi un importante duello di mercato tra il Chelsea di Antonio Conte e il Manchester United di Mourinho. Entrambi i manager sono alla caccia di un centrale che possa permettergli di fare un ulteriore salto di qualità.

Van  Dijk: Il capitano dei Southampton avrebbe detto “no” a Liverpool e Manchester City. Secondo il ” Sun“, l’olandese vorrebbe continuare ancora giocare per i Saints.

Lallana:  É tempo di rinnovi in casa Liverpool, Adam Lallana a breve potrebbe prolungare il suo contratto firmando un quadriennale.

Lukaku:  Mino Raiola, in un’intervista rilasciata a TalkSPORT, ha affermato che l’attaccante dell’Everton non lascerà il club nel mercato estivo. L’agente del giocatore. inoltre, ha ribadito che non ci sono problemi con il club e che le parti sarebbero molto vicine per il rinnovo del contratto.

Hull City: In Cina il mercato è ancora aperto e la caccia agli attaccanti è sempre molto calda. Il club inglese in queste ore avrebbe rifiutato però tre offerti importanti per l’ex Palermo, Abel Hernandez.

FRANCIA

Monaco: Germain e Sidibé, usciti malconci nella sfida contro il Montpellier, sono stati sottoposti ai consueti esami strumentali che non hanno riscontrato esiti gravi. Per l’attaccante monegasco probabile un turno di riposo nella prossima sfida contro il Metz, per poi riaverlo al massimo della condizione per le sfide successive contro il Bastia e il Manchester City. Per Sidibé l’infortunio è molto più leggero ma il difensore francese sarà anche lui tenuto a riposo precauzionale.

PSG: In vista della gara contro il Bordeaux, Emery può riabbracciare il centrocampista italiano, Marco Verratti. Tornano a disposizione anche Trapp e Meunier. Assente ancora Pastore che solamente ieri ha iniziato un lavoro individuale per recuperare dall’infortunio.

Metz: In vista della gara contro la capolista Monaco, l’allenatore Hinschberger  dovrà tener conto di assenze molto importanti, tra questi c’è anche l’esperto centrale difensivo Bisevac.

Lione: La commissione disciplinare della Ligue 1 ha inflitto due giornate di squalifica al centrocampista francese, Corentin Tolisso. L’episodio incriminato è l’espulsione rimediata dopo un tackle irruento nei confronti di Fabien Lemoine (Saint-Etienne).

Il 22 enne è stato anche graziato, il regolamento prevedeva infatti per questi tipi di sanzione, ben 3 giornate. Per Rachid Ghezzal invece la doppia ammonizione gli è costata solamente una giornata di squalifica. Pesante sarà anche l’assenza di Valbuena nella prossima gara contro il Guingamp, il fantasista francese infatti è stato costretto anzitempo ad uscire nella gara interna vinta contro il Nancy per un problema muscolare.

GERMANIA

Coppa di Germania: Il tabellone dei quarti di finale della DFB Pokal ha incominciato a prendere forma. Il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti dovrà vedersela contro lo Shalke 04 mentre per il Borussia Dortmund sfida meno complessa contro il Lotte, squadra di terza divisione. Nella altre due gare, il Francoforte se la vedrà con il Bielefeld e il Mönchengladbach andrà a conquistarsi l’accesso alle semifinali nel campo dell’Amburgo.

Julian Brandt: La buona stagione fin qui del centrocampista del Bayer Leverkusen, hanno spinto molti club a richiedere informazioni sul giocatore. Secondo “Bild” oltre all’interesse palesato da Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Liverpool ci sarebbero anche quelle di Juventus e Milan.

SPAGNA

Finale Copa del Rey: Tiene banco il caso sullo stadio che ospiterà la finale tra Barcellona e Alavés. Il presidente del Real Madrid, Florentino Perez, ha fatto sapere di non voler concedere il Santiago Bernabeu per evitare di vedere i rivali di sempre poter trionfare in casa propria. Restano in lizza il San Mames di Bilbao e il Vicente Calderon, ma quest’ultimo resta un opzione al quanto difficile per via della demolizione.

Suarez: Ufficiale le due giornate di squalifica all’attaccante del Barcellona che sarà costretto a saltare la finale della Coppa di Spagna. Dopo aversi visto sventolare per ben due volte il cartellino giallo nella sfida contro l’Atletico Madrid, l’uruguaiano avrebbe ulteriormente violato il regolamento rimanendo a ridosso del terreno di gioco per assistere agli ultimi istanti della gara.

Real Madrid: In questi giorni i “rumors” in casa blanca si fanno molto insistenti le voci sul sostituto di Navas che non avrebbe convinto a pieno la dirigenza. Sembrerebbe una corsa a due tra: il favorito De Gea e Courtois. Zidane, però, non avrebbe espresso un totale gradimento facendo leva su Hugo Lloris del Tottenham e sul giovanissimo estremo difensore rossonero, Gianluigi Donnaruma.

Alavés: Dopo la storica finale conquistata ai danni del Celta Vigo in Copa del Rey, la dirigenza spagnola ha deciso di prolungare fino al 2020 i contratti di Pacheco (24 anni) e Victor Laguardia (27 anni).

Yeray Alvarez: Tornato in campo solamente sabato nella sfida contro il Barcellona dopo un tumore ad un testicolo. Il giovane centrale basco ha rinnovato fino al 2022 il proprio contratto con l’Atletico Bilbao.

Atletico Madrid: Tegola pesantissima per Simeone che dovrà rinunciare per molto tempo a Godin per via di una lesione di 1° grado all’adduttore.

Articoli correlati